L’eyeliner è un cosmetico importante per il make-up degli occhi e, proprio per questo, in commercio sono presenti diverse soluzioni create soprattutto per facilitarne l’applicazione in maniera impeccabile. L’eyeliner classico, è dotato del pennellino che può diventare anche complicato da usare se non si applica tutti i giorni e allora ci si ritrova dinanzi allo specchio a cercare di correggere linee storte e sbavature varie.

Galleria di immagini: Eyeliner

Per scegliere quello più appropriato alle proprie esigenze, si può partire proprio dalla scelta del prodotto, disponibile sul mercato sia nella versione liquida sia in crema. Alcuni applicatori di eyeliner sono in lattice per aderire meglio alla palpebra e creare una maggiore scorrevolezza durante il disegno; la versione in crema, invece, assomiglia molto a un ombretto e si fissa istantaneamente, non cola e se si sbaglia si riesce a minimizzare meglio l’errore.

La matita eyeliner, la più comune grazie alla sua praticità d’utilizzo, è già pronta all’uso subito dopo essere stata temperata: per rendere l’operazione ancora più semplice, nella confezione è spesso già incluso il temperino mentre, sull’altra estremità, è presente una piccola gomma da utilizzare proprio per cancellare il segno del prodotto in caso di qualche piccola imperfezione. Le punte della matita sono sempre morbide e questa fondamentale caratteristica aiuta a rendere il tratto preciso e veloce.

Per una corretta applicazione dell’eyeliner è meglio avere uno specchio che ingrandisce, in modo tenere sempre sotto controllo il proprio operato. Per iniziare, è consigliabile iniziare a tracciare la linea dall’interno dell’occhio proseguendo in linea con l’attaccatura delle ciglia, fino ad arrivare all’esterno della palpebra. La linea tracciata non deve presentare interruzioni ma deve essere continua, questo particolare aiuterà a rendere meno difficile effettuare eventuali correzioni, soprattutto nei primi tempi in cui ancora non si è pratiche con questo strumento di {#bellezza}.

Lo spessore della linea varia secondo l’effetto che si desidera ottenere: sottile evidenzia l’occhio ma non in maniera eccessiva, spessa invece incornicia lo sguardo in maniera evidente, donando in molti casi un effetto retrò molto in voga negli ultimi anni. La punta verso l’esterno poi può essere rivolta verso l’alto, creando così un make-up ammaliante e sofisticato, oppure terminare alla fine della palpebra per un look più sobrio; importante è evitare di rivolgerla verso il basso: farebbe apparire l’occhio triste e cadente, vanificando tutto il lavoro.

L’eyeliner, consiglio rivolto soprattutto alle più esperte, può essere applicato anche sotto il contorno occhi; la linea, che in questo caso deve essere rigorosamente sottile per evitare l’effetto maschera, va sempre tracciata dall’interno verso l’esterno con un unico tratto sicuro e deciso. L’occhio, con la sola applicazione di questo versatile alleato del {#make-up}, ha una luce diversa, più sensuale; da solo o insieme a un tocco di ombretto e l’immancabile mascara, sarà in grado di completare il trucco e preparare il viso per ogni occasione importante, dal lavoro all’uscita serale in compagnia.

Libera scelta per quel che riguarda i colori: un trucco smokey eyes impone il nero ma per un tocco glamour il blu, il viola e ogni altro colore alla {#moda} sono senza dubbio indicati e tutti da sperimentare. Si può, in questo caso, abbinare la stessa tonalità dell’eyeliner con il mascara, usando poi un ombretto piuttosto chiaro per non appesantire troppo il viso.

Se non si preferisce una linea definita, si può addirittura scegliere un effetto sfumato, ricreando uno sguardo misterioso e sofisticato. La sfumatura, semplice ma da realizzare con particolare cura, deve essere fatta con il pennellino e deve miscelarsi perfettamente con il colore dell’ombretto; le tonalità oro e bronzo sono poi molto indicate per le serate speciali o per una festa. Proprio per questo, acquistarne più di uno permette di essere sempre al passo con le tendenze del make-up in passerella, ricreando a proprio piacimento i trend preferiti.

Fonte: style