Ancora una storia di violenza e abusi sessuali, ancora una volta minorenni indifesi ne sono protagonisti. Come leggiamo su Ansa, i carabinieri di Aprilia, in provincia di Latina, hanno effettuato un controllo in un auto trovandosi di fronte a una scena agghiacciante.

Un uomo di 59 anni, infatti, stava consumando un rapporto sessuale con una ragazza appena 15enne, il tutto sotto gli occhi della madre di lei.

La donna, un’italiana di 44 anni, era seduta in macchina con sua figlia e l’uomo che stava abusando di lei e, così, è stata arrestata insieme all’aguzzino con l’accusa di violenza sessuale.

La dinamica dei fatti e, soprattutto, il ruolo della madre nella vicenda, sono ancora da chiarire e, nel frattempo, la minorenne è stata data in affidamento al padre.

Parallelamente, un’altra storia ha attirato l’attenzione pubblica e riguarda il gesto disperato di una madre la quale, sospettando abusi sessuali sulla figlia 13enne, ha accoltellato il cognato in strada.

L’episodio ha avuto luogo a Rimini dove una donna albanese di 33 anni ha aggredito verbalmente e fisicamente il cognato 36enne accusandolo di aver molestato la figlia. In attesa di verificare la veridicità delle accuse rivolte all’uomo, la donna è stata arrestata per minacce aggravate.