Bene o male, purché se ne parli. Ci avevano abituato a questo motto le gesta di Fabrizio Corona e Lele Mora dal caso Vallettopoli in poi, da quando cioè da semplici manager dei divi sono balzati alla cronaca giudiziaria e le loro vicende sono diventate di dominio pubblico.

Più che altro, sono stati loro stessi non solo a non nascondere i dettagli più scabrosi della loro vita privata, ma a propagarli prepotentemente sui media. E, così, tutti sono costretti a parlarne, anche chi proprio non li può soffrire.

Giorni fa l’ultima bomba: Lele Mora e Fabrizio Corona sarebbero stati amanti. L’avrebbe confessato Mora e poi ritrattato, ci ha messo il naso persino l’ex gieffino Milo Coretti e hanno parlato le donne di Corona. E sul blog di Daniele Luttazzi qualcuno ci ha scherzato, immaginando Nina Moric e Belen Rodriguez insieme.

Dopo la smentita di Mora, arriva puntuale quella di Corona, stavolta al programma di approfondimento di Canale 5 “Matrix”:

Io e Lele Mora non siamo mai stati amanti: Lele è una delle persone più importanti della mia vita. Gli ho voluto e gli voglio bene. Non ce l’ho con Lele, ce l’ho con tutti tranne che con lui. Lele Mora mi ha prestato 120 mila euro e non 2 milioni, e con i soldi degli orologi che Mora ha venduto ci ho pagato gli avvocati. Per tre anni ci siamo prestati i soldi a vicenda. A me da fastidio la persecuzione, non mi interessa cosa pensa la gente di me. Ora ho solo tre problemi nella mia vita: mia madre, mio figlio e la mia vita sentimentale. Tra due mesi mi gioco cinque anni della mia vita. Quando subisco delle ingiustizie e delle persecuzioni mi si offusca il cervello.