Evidentemente si considerano troppo VIP per abbassarsi a una semplice operazione, come quella di estrarre il portafoglio e pagare un conto. Stiamo parlando di Fabrizio Corona e Belen Rodriguez che, dopo una serata di lusso in Versilia, si sono rifiutati di pagare il conto al Twiga di Flavio Briatore.

Sono arrivati su una fiammante Porsche al noto locale VIP di Marina di Pietrasanta e, come ormai tradizione, Corona si è fatto riconoscere insistendo per un tavolo a bordo piscina nonostante la stessa fosse chiusa. Accontentatosi del privé, con la compagna e l’amica Raffaella Zardo si sono quindi accomodati per pregustare una serata a colpi di champagne.

Galleria di immagini: Belen Rodriguez e Fabrizio Corona II

Arrivato il cameriere con la ghiacciata bottiglia del prestigioso alcolico, alla richiesta di una carta di credito per addebitare il conto Corona si sarebbe dimostrato particolarmente indignato e, dopo aver preso Belen per un braccio, avrebbe lasciato il locale esclamando:

“Noi andiamo a far festa da un’altra parte”.

I responsabili del locale, stupiti per il comportamento della coppia, hanno comunicato alla stampa come al Twiga non vi siano trattamenti preferenziali per i clienti e come, richiesta questa più che ragionevole, ogni ordinazione debba essere pagata.

“Da noi al Twiga le regole sono uguali per tutti. E tutti pagano”.

Non è dato sapere il motivo del rifiuto al pagamento del conto, perché si ipotizza che due celebrità di quel calibro possano contare su delle entrate economiche tali da garantire locali di lusso, nottate festaiole e addirittura il pagamento di una polizza assicurativa per il fondoschiena della Rodriguez.