Le mamme e Facebook: un’interazione sempre più comune soprattutto se l’esigenza è quella di avere risposte immediate sulla salute dei bambini. Lo dice un’indagine lanciata proprio sul più famoso social network per capire quante fossero le mamme che si rivolgono alla rete per consigli e dubbi relativi alla crescita e al benessere dei figli.

Il risultato è stato eclatante con un 60 per cento delle 500 mamme intervistate che sceglie Facebook come fonte informativa con un picco nel caso in cui sul Web sia possibile avere un contatto diretto con un pediatra e non solo leggere delle informazioni generiche. A seguito di questi dati è nato il portale Crescere Protetti con la consulenza scientifica della Società italiana di pediatria e della Società italiana di igiene.

In questo sito sarà possibile ricevere consulti e risposte da una task force di pediatri nel giro di 48 ore e ci saranno anche delle chat live durante le quali affrontare tutte le tematiche segnalate dalle madri.

Se il mezzo Facebook acquista sempre più un valore sociale e informativo resta ferma la valenza insostituibile della figura professionale del pediatra il quale può solo attraverso un rapporto diretto con il bambino sciogliere i dubbi della mamma e valutare ogni singola situazione.

Il Web con questo portale tematico rappresenta comunque una buona opportunità per far interagire tra loro la comunità scientifica e quella delle mamme in un dialogo aperto e in un confronto costante. La campagna Crescere Protetti prevede, oltre al lancio del portale, anche la distribuzione di materiale informativo all’interno degli studi pediatrici.

Fonte: Unità