Lo sport fa dimagrire. Sì, ma non sempre. Può accadere, infatti, che, nonostante l’attività fisica praticata, non si riesca a perdere peso in alcun modo. Per quale motivo?

Occorre sempre tenere bene a mente che un corpo sano e tonico è il risultato della convergenza di molteplici fattori: uno sport corretto, una dieta sana, uno stile di vita equilibrato. Nessuno riuscirà a dimagrire e a raggiungere il risultato sperato se non riunirà questi tre diversi aspetti.

Come già accennato, l’attività fisica deve essere svolta secondo criteri giusti, altrimenti sarà impossibile perdere chili e bruciare calorie. Uno dei primi motivi per cui non si riesce a dimagrire è proprio legato al modo in cui si pratica sport.

>> Leggi i consigli per dimagrire con la cyclette

L’assenza di varietà nell’attività sportiva impedisce di perdere peso. Per varietà si intende sia il praticare diversi tipi di sport, sia il cambiare il modo in cui si fa un determinato esercizio. Fare più attività – ad esempio sia la corsa sia la bicicletta – aiuterà a mettere in moto diversi tipi di muscoli e a dimagrire più facilmente. Allo stesso tempo, non bisogna mai fossilizzarsi su ciò che si fa e, man mano che ci si rinforza, aumentare la difficoltà dell’esercizio stesso. Se, in piscina, si fanno inizialmente quaranta vasche, a mano a mano si dovranno aumentare e passare a quarantacinque e poi cinquanta.

Tra un esercizio e l’altro occorre prendersi un po’ di tempo di riposo, ma non troppo: un recupero esagerato, infatti, può impedire di dimagrire. Per tempo di recupero si intendono sia i giorni che passano tra un allenamento e l’altro, sia i minuti o i secondi tra due esercizi. Dilatare il tempo di recupero comporterà uno scorretto rilassamento che non farà bene né ai chili di troppo, né alla tonificazione muscolare.

Allo stesso tempo, non bisogna mai esagerare. Andare oltre i propri limiti nel fare un esercizio non significa dimagrire, ma, talvolta, peggiorare la situazione. Se ci si uccide di esercizi che non sono alla nostra portata si rischia di farsi seriamente male; inoltre, il tempo di recupero – magari a letto, con i muscoli indolenziti e le ossa rotte – potrebbe essere sin troppo lungo. Gli esercizi devono essere fatti per piccoli step, senza esagerare e aumentandone la difficoltà poco alla volta.

Infine, la dieta: quando si è intenzionati a dimagrire, bisognerebbe anche seguire un’alimentazione sana, equilibrata e caratterizzata da vitamine e sali minerali. Spesso, non si dimagrisce perché lo sport mette molta fame. In quel caso, ci si butta a capofitto nel frigorifero e si finisce per mangiare fino a che non si è sazi, con il risultato che si aumenta di peso. Quando si ha molta fame, bisogna cercare di colmare il buco allo stomaco mangiando frutta e verdura – e non pane, pasta, pizza e dolci – che non fanno ingrassare ma che, allo stesso tempo, permettono un giusto apporto di vitamine e sali minerali.

Fonte: Fit Body Now