Figlia d’arte e amante della moda fin da piccola, Stella McCartney in poco tempo è arrivata dove molti vorrebbero arrivare: il suo stile è inconfondibile ed ogni sua collezione un tripudio di innovazione e colori. Amata da personaggi illustri, vip ed appartenenti al jet set, la linea di abbigliamento ed accessori firmata Stella McCartney in breve tempo diventa must have.

Vegana per scelta, la stilista vuole fermamente mantenere la sua filosofia di vita anche sul lavoro. Per la realizzazione delle sue collezioni non viene usato nulla che abbia provenienza animale. In primis, le borse vengono lavorate con materiali naturali e con quella che viene definita la “vegan leather”. Anche la Falabella, borsa iconica della maison, non è da meno, e forse deve il suo enorme successo anche a questo.

È l’inverno del 2010 quando la designer propone per la prima volta in passerella questa borsa. Particolarità  e tratto distintivo sono i dettagli di catena intrecciati. In pochissimo tempo diventa una IT bag e la produzione aumenta vertiginosamente. La sua linea è moderna e versatile, semplice ma allo stesso tempo molto attraente.  Diventa subito simbolo di una moda che può essere green, di un settore che sta piano piano prendendo piede, in cui il lusso si accosta per una volta alla semplicità. Nel giro di poco la Falabella Stella McCartney conquista il suo posto nel panorama della moda mondiale.

Star e vip vengono spessissimo fotografate con al braccio una Falabella e questo aumenta il desiderio delle fashion victim. In principio ne esistevano solamente due modelli, uno a due catene e una a tre. Quest’ultima, la foldover small tote, ha la peculiarità di trasformarsi in tre borse distinte, pochette, clutch o maxi bag solo ripiegandosi su se stessa. Innovazione e lampo di genio, questo quello che ha caratterizzato la prima collezione di Falabella.

Grazie al più che notevole successo che ha riscontrato, questa borsa diventa una presenza fissa all’interno delle linee di collezione della McCartney. Riproposta ogni anno in vesti nuove, con materiali eccentrici ma sempre eco friendly. Ricami all’uncinetto, rafia, micro paillettes sono solo alcuni dei materiali particolari ed inusuali che la stilista ha adoperato nel corso delle stagioni. Colori, forme e dimensioni vestono ad ogni stagione di nuova vita la Falabella. Tratto continuativo e immancabile è la catena. Più piccola per le pochette di ultima generazione, sempre imponente, ma leggerissima, per la classica tote.