Il ruolo del padre nella famiglia contemporanea è molto più importante di quanto si creda. Questo concetto è ribadito a grandi lettere da uno studio australiano, che sottolinea come nella cultura di oggi si tenda a delegare la cura dei figli quasi totalmente alle madri.

I papà che trascorrono del tempo da soli con i bimbi sono quasi una rarità, mentre la famiglia trarrebbe moltissimi benefici dalle esperienze condivise tra padri e figli, che dovrebbero frequentarsi e confrontarsi di più senza la presenza delle mamme. Questo sarebbe il segreto di un nucleo familiare felice nel quale i figli crescono sani ed equilibrati.

Galleria di immagini: Paternità

Ad affermarlo è un team di studiosi dell’Università di Melbourne, che ha coinvolto nella ricerca 110 famiglie con bambini di età compresa tra i tre e i dodici anni. Ne è scaturito che la maggior parte dei papà che ha trascorso molto tempo in compagnia dei figli, ha potuto successivamente verificare i benefici soprattutto nella maggiore stabilità e sicurezza della prole una volta entrata nell’adolescenza.

La stessa ricerca ha evidenziato come i padri che sono soliti trascorrere molto tempo da soli con i loro bambini hanno una maggiore autostima, e maturano più fiducia nelle loro capacità genitoriali. Si tratta di un concetto abbastanza complesso, infatti sembra che il tempo condiviso dai bambini con il solo padre sia qualitativamente differente da quello trascorso da tutta la famiglia unita.

Tutto questo, infatti, si traduce in una maggiore possibilità dei papà di prendere decisioni autonomamente senza l’interferenza della coniuge. Lo stesso concetto è condiviso anche da Troy Jones, autore di un libro molto esaustivo in materia di paternità che focalizza l’attenzione sul ruolo di padre e sulla sua importanza nell’educazione della prole.

“È importante che il padre sia coinvolto sin dal primo giorno. Il ruolo che svolgono i papà è enorme e più tempo i figli trascorrono con loro… più le relazioni in famiglia diventeranno strette.”

Secondo una recente indagine condotta dalla Financial service Council, inoltre, il 71 per cento dei padri australiani passa poco meno di quattro ore al giorno con i loro bambini. Una cifra abbastanza positiva considerando i ritmi della vita quotidiana e le difficoltà di conciliare le esigenze lavorative con quelle della famiglia.