I fanghi rappresentano una delle modalità per ritrovare benessere a tutto tondo. Permettono di combattere la cellulite, grazie alla loro funzione drenante; curano la pelle, le sue imperfezioni e i suoi inestetismi; consentono di nutrire i capelli, eliminando le doppie punte; donano luminosità a pelli spente e opache.

I fanghi, pertanto, permettono di ottenere salute e benessere in modo naturale. I loro infiniti benefici derivano dal contenuto di principi attivi, vitamine e oligoelementi assorbiti dal lungo deposito nelle acque termali. Una volta applicati, l’epidermide risponde al loro calore con l’apertura dei pori: in questo modo i principi attivi dei fanghi riescono a penetrare all’interno e la cute, invece, riesce a espellere le tossine.

Per fare i fanghi si può agire in diversi modi: uno di quelli sicuramente più navigati è recarsi in una Spa. Nei centri benessere, si associano acque termali, saune, massaggi e fanghi. La cosa, tuttavia, può risultare particolarmente costosa. Preparare i fanghi in casa può essere l’alternativa giusta, purché ci si ritagli un po’ di tempo per una preparazione adeguata e si impari molto bene la tecnica del massaggio, che è elemento fondamentale per la cura del corpo assieme al fango.

Probabilmente non è una cosa molto risaputa, ma il cacao può essere un ottimo ingrediente per preparare un fango fatto in casa, particolarmente indicato per combattere la cellulite. Si tratta di un impacco molto semplice da preparare: occorre cacao in polvere e acqua tiepida. I due ingredienti vanno mescolati fino a che non si ottiene una pasta liscia, simile a un fango appunto. L’impacco va applicato sulle zone interessate per almeno mezz’ora. Può tendere a indurirsi, screpolarsi e cadere, pertanto lo si può fasciare con la pellicola. Una variante prevede l’aggiunta di fondi di caffè al composto di cacao e acqua.

Un altro tipo di fango casalingo con protagonista il cacao è quello che prevede l’aggiunta di sale fino e bicarbonato, indicato per lo scrub. Mentre si mescola il tutto, bisogna aggiungere a filo un po’ di olio di jojoba o di mandorle, fino a che il composto non sarà particolarmente compatto. Altro impasto che aiuterà nello scrub, prevede il mix di sali del Mar Morto, olio di jojoba e olio di mandorle, menta piperita, timo e olio di eucalipto.

Inoltre, è possibile affidarsi anche ai prodotti acquistabili in erboristeria. Mescolare argilla verde e acqua aiuterà a ottenere una pasta densa, che andrà applicata nei punti interessati e lasciata a riposo per circa venti minuti. Mandorle tritate e argilla bianca, invece, permetteranno di realizzare una maschera per il viso: ha effetto esfoliante e non la si può applicare per più di quindici minuti.

Infine, è possibile preparare in casa un ulteriore fango a base di argilla verde ventilata, olio essenziale al rosmarino, olio al peperoncino, alghe marine in polvere e acqua calda. Il procedimento è sempre lo stesso: mescolare il tutto fino a che il composto non sia diventato una pasta malleabile simile a un fango. Applicare per circa venti minuti e rimuovere. La pelle otterrà notevoli benefici in modo del tutto naturale.

Fonte: Obiettivo Benessere.