I nostri colleghi della Gran Bretagna sostengono che le persone sportive, che si dedicano a fare jogging, hanno più rapporti amorosi rispetto a chi non pratica alcun tipo di sport ed è pantofolaio.

Inoltre l’indagine, condotta per Sue Ryder Care, rivela che chi pratica jogging corre anche meno rischi di essere colpito dalle malattie, quali cancro, sclerosi multipla e ictus.

Pare che il 3% dei podisti, analizzati dalla ricerca, avesse una media di due rapporti sessuali al giorno. Ma non è tutto: un podista su dieci pensa al sesso mentre fa esercizio fisico. Va male, invece, per i non podisti, che hanno rivelato di avere rapporti una volta al mese, alle volte addirittura con meno frequenza.

E le donne? La maggioranza di quelle che si sono prestate all’indagine hanno rivelato di fare jogging con l’obiettivo del benessere e della forma fisica, e di non pensare mai al sesso durante gli esercizi sportivi.

Infine, la ricerca inglese ha scoperto anche la nascita di un nuovo fenomeno sociale. Si chiama “flunning” ed è un termine che indica il flirtare con l’altro sesso mentre si fa jogging. In pratica, oltre all’esercizio fine a sé stesso per il benessere fisico di chi lo pratica, pare che la propensione a praticare questo sport all’aperto stimoli e faciliti anche gli incontri con l’altro sesso.