Gli italiani sono spesso poco informati sui rischi che corrono acquistando i farmaci online e in pochi sanno che nel nostro Paese la vendita di medicinali via Internet è illegale. Eppure, un italiano su tre vorrebbe acquistarli comodamente da casa, una percentuale piuttosto alta, derivante probabilmente dal desiderio di ottenere il prodotto senza alcuna fatica e spesso risparmiando anche sul prezzo.

Galleria di immagini: farmaci

I dati emergono da una recente analisi condotta dall’Agenzia Italiana del Farmaco, e si è espressa anche l’Aifa a riguardo spiegando come il 6% degli intervistati pensa che la vendita dei farmaci sul web sia legale, il 34% crede che si possano acquistare quelli senza ricetta, il 41% non sa nulla in proposito e solo il 19% degli italiani sa che si tratta di una pratica illegale.

Vendere i medicinali sulla Rete è infatti tassativamente vietato dalla legge italiana e chi per chi viene beccato sono previste forti sanzioni. Di contro, Internet è diventato un mezzo sempre più apprezzato da loro perché consente facilmente di trovare clienti o collaboratori; nascono siti web a riguardo ogni giorno ma quello che viene presentato come un acquisto economicamente conveniente poi può rivelarsi davvero dannoso per la nostra salute.

È bene dunque prestare molta attenzione, anche perché la provenienza dei farmaci è in molti casi sconosciuta cosi come l’effettiva efficacia dei prodotti che ci vengono venduti: spesso i venditori sono solo cittadini privati che acquistano i medicinali all’estero, pagandoli a pochissimo prezzo e rivendendoli su Internet con un margine di guadagno.