Fra le alternative che si hanno a disposizione per scolpire pancia e fianchi vi sono anche le fasce per dimagrire. Da anni vengono vendute nei negozi, nel corso di televendite e adesso anche online, presentate come dei prodotti che hanno del miracoloso e che aiutano effettivamente a dimagrire e a rendere il corpo più armonioso ed esteticamente accettabile. Non a caso, pancia e fianchi sono due dei punti nevralgici su cui le donne concentrano i propri sforzi per perdere peso ed essere più belle e le fasce per dimagrire rappresentano dunque oggetti appetibili per rincorrere l’obiettivo. Ma saranno davvero così efficaci e miracolose come vengono presentate?

Fasce per dimagrire: come funzionano su pancia e fianchi

Di fasce per dimagrire ne esistono diversi modelli. Il loro funzionamento si basa su una serie di impulsi (elettrostimolazione) che consente di riprodurre un movimento che sostituisce – o che dovrebbe sostituire – l’esercizio fisico. Alcuni modelli di fasce per dimagrire includono anche un movimento vibrante, che dovrebbe contribuire ad intensificare la funzione e a renderla maggiormente efficace. Uno dei modelli più diffuso è appunto la cintura vibrante.

Lo scopo di questi prodotti è quello di andare a stimolare la muscolatura, che grazie a questa azione dovrebbe poi contrarsi e rilassarsi, scolpendo e facendo dimagrire.

Fasce per dimagrire: sono efficaci?

Le fasce per dimagrire pancia e fianchi sono oggetti piuttosto semplici da quanto si è potuto capire. Ma sono davvero così miracolose come spesso viene fatto intendere? In realtà la verità starebbe nel mezzo: è chiaro che questo tipo di prodotto da solo non può certo provocare il dimagrimento dei propri sogni oppure fare miracoli. È chiaro, anche, però ,che le fasce possono essere utili per affiancare una dieta ipocalorica oppure attività fisica, contribuendo a migliorare i risultati. Avere un corpo scolpito, tonico, magro e in salute è quindi il risultato di una serie di sforzi congiunti.

Le fasce per dimagrire non sortirebbero alcun effetto – o sarebbero poco efficaci – se contemporaneamente non si osservasse un regime alimentare sano ed equilibrato. Potrebbero restituire una momentanea tonicità muscolare (per merito degli elettrostimolatori o della vibrazione di cui potrebbero essere dotate) ma quest’ultima non potrebbe poi essere mantenuta o migliorata senza adeguata attività fisica costante. Le fasce, inoltre, agiscono soltanto su talune parti del corpo mentre quest’ultimo non brucia grassi soltanto in esse ed in più sono sconsigliate a chi soffre di problemi cardiaci o ha un pacemaker.

Insomma, fasce per dimagrire sì – attenendosi alle indicazioni sul loro impiego – ma come supporto ad uno stile di vita sano, costituito da un regime alimentare equilibrato e da costante attività fisica. Se si spera che esse facciano miracoli senza impegnarsi sotto gli altri punti di vista, perdere peso (soprattutto quando si tratta di perdere molto peso) risulterà davvero difficile.