Nonostante le campagne di sensibilizzazione degli ultimi tempi, gli accordi, le promesse e i proclami contro l’anoressia: durante la settimana della moda è tornata a sfilare la taglia zero.

Sotto l’occhio attento della Sentinella della Moda, di cui avevamo parlato in precedenza, iniziativa voluta fortemente dall’assessore milanese alla salute Giampaolo Landi, sono stati individuati sei casi di taglia filo anoressia.

A rappresentarla in tutta la sua preoccupante magrezza è stata la modella Anna Selezneva, immortalata anche dal Telegraph, che ha sfilato per diversi marchi esibendo un corpo estremamente magro.

Non è passato inosservato nemmeno il dimagrimento di Laetitia Casta, madre di tre figli e compagna di Stefano Accorsi. Apparsa fin troppo magra rispetto alle sue famose forme morbide e femminili, che solo pochi mesi fa mostrava orgogliosa per la sfilata di Vuitton, è apparsa invece smunta e smagrita per la passerella di Cavalli, ben lontana dall’immagine seducente che la rappresenta in tutto il mondo.