Alle Olimpiadi di Londra è Federica Pellegrini l’atleta più attesa, anche se ha già annunciato una pausa, un anno sabbatico dopo l’impegno olimpionico e, perchè no, anche per pensare ad un figlio. Grinta e talento da vendere, dotata di un carisma che ammalia tutti, ha ancora molta voglia di vincere, cercherà di farlo ed avvisa le avversarie. Con Filippo Magnini procede a gonfie vele ma, dice, sarà solo il tempo a dire “se è un amore con la A maiuscola”.

Federica Pellegrini affida le sue confessioni al settimanale “Diva e Donna”, la nuotatrice italiana più glamour, vuole conquistare almeno tre medaglie d’oro (200 metri stile libero, 400 e anche nella staffetta 4 x 400) e, augurandole di realizzare il suo sogno, parla del suo immediato futuro:

“Londra chiude un ciclo. In molti sensi. Sono 12 anni che nuoto e non mi fermo, mai un attimo di respiro. E’ ora di prendere una pausa”

Per il momento deve concentrarsi sul compito non facile di fare una bella olimpiade, attenzione ai massimi livelli, così spiega Federica Pellegrini:

“Io nei momenti importanti mi isolo, entro in una bolla impenetrabile. Non so nemmeno se riuscirò a seguire la gara d’esordio di Filippo alle Olimpiadi”.

Niente distrazioni, dunque, ma non rinuncerà certo al lato piacevole della sua relazione con Filippo Magnini, il sesso. Dichiarazione che stride con quanto raccontato dal suo stesso compagno qualche tempo fa, niente sesso prima delle gare. Federica Pellegrini dice che Filippo Magnini stava semplicemente scherzando, insomma, tutto può essere rimandato, tranne che il sesso prima di tuffarsi in acqua. Lei si dice pronta per il matrimonio, anche se con cautela. E per quanto riguarda un figlio, le piacerebbe diventare mamma giovane:

“Mia madre mi ha avuta a 26 anni. Ho sempre pensato che mi sarebbe piaciuto diventare madre presto”.

Cambiando sport, anche Valentina Vezzali, con il sogno di conquistare la sua quarta medaglia d’oro consecutiva nel fioretto, vorrebbe allargare la famiglia, un fratellino al piccolo Piero. Insomma, si presume che dopo le Olimpiadi di Londra, oltre alle medaglie, che si spera arrivino, anche qualche fiocco rosa o azzurro.