Un angelo biondo in total white apre la sfilata di Fendi Autunno/Inverno 2015-2016. Si tratta di Doutzen Kroes, la supermodella olandese che si è da poco licenziata da Victoria’s Secret. Dopo di lei, sulla passerella è un susseguirsi di super modelle: Per Fendi sfilano le top più famose del momento: da Joan Smalls e Kendall Jenner a Jamie Bochert.

La collezione? Un omaggio al lavoro di Sophie Taeuber, artista svizzera della prima metà del Novecento, una delle prime ad abbattere la barriera che separa arte e artigianato con una serie di opere che mescolavano colori e materiale senza preoccupazioni o preconcetti. I colori di lei, o meglio la libertà di colori dall’artista, si ritrovano sulle scarpe e sulle borse Fendi per il prossimo inverno. È un incontro magico di geometrie, colori, pellicce (su clutch, cinture e stivaletti eccentrici), pellami e materiali diversi tra cui il plexiglas (adoperato per i tacchi delle scarpe).

Il bello è che tutto ciò lo si ritrova su un unico pezzo. Il risultato ovviamente è sorprendente. Belli i capispalla, interessanti gli abiti bianchi iniziali: il massimo della maestria artigianale de brand, però, è raggiunto dai tubini finali, uno rosa cipria l’altro panna, realizzati in un visone rasato che somiglia al velluto. La palette di colori varia dal bianco all’arancio, al rosso fino al nero. L’accessorio più cool intravisto restano però, a nostro parere, le sterlizie fresche infilate in borsa. Meraviglia! Una collezione che non delude. Come potrebbe d’altronde? Stiamo sempre parlando di Karl Lagerfeld e Silvia Venturini Fendi .