Sono figure fondamentali all’interno della famiglia e nella vita di ogni bambino: per questo ogni anno, il 2 ottobre, viene festeggiata la festa dei nonni, una giornata ad hoc nella quale i genitori di mamma e papà vengono circondati dall’affetto e dalle coccole dei propri nipoti per ricambiarli di tutte le attenzioni date. Che festa dei nonni sarebbe, però, senza un pensierino che arriva dal cuore?

Ovviamente non è necessario acquistare grandi cose, perché il regalo più bello è quello realizzato con le proprie mani e la propria creatività, con amore e passione: per questo motivo ecco cinque lavoretti originali e simpatici da regalare ai propri nonni.

  1. Cornice personalizzata. Un’idea carina e sempre originale da realizzare per i propri nonni è una bella cornice personalizzata: farla è semplice poiché basterà munirsi di una cornice base – reperibile in qualsiasi negozio fai da te – e dare spazio alla creatività. A questo punto basterà utilizzare pasta ancora cruda, delle tempere di diversi colori per pitturarla e una colla a caldo: un’idea può essere quella di realizzare una cornice arcobaleno quindi basterà iniziare a dipingere il tipo di pasta scelto. Dopodiché, con l’aiuto o la supervisione di un adulto, si può iniziare ad incollare la pasta lungo tutta la superficie della cornice e aspettare che si asciughi. Per completare il regalo si può scegliere di inserire una bella immagine insieme ai propri nonni.
  2. Una medaglia ai nonni migliori. Un’idea decisamente molto carina per i propri nonni è realizzare delle medaglie per far capire loro che sono i migliori: per questo motivo basterà munirsi di due fogli di cartoncino colorati, un nastro a tono, penne colorate, colla stick, forbici e una spillatrice. Con i due cartoncini andranno fatti tre cerchi di dimensioni diverse, uno grande e due più piccoli: andrà poi preso il nastro, abbastanza lungo per passare poi dalla testa, e con la spillatrice pinzare le due estremità dietro il cerchio più grande, più o meno nel centro. Prendere poi i due cerchi più piccoli e incollarli su entrambe le parti del cerchio più grande, in modo da andare a coprire sia il punto creato dalla spillatrice sia la parte in cui uscirà il nastro. Nel caso in cui la colla non bastasse si può utilizzare un nastro biadesivo o della colla a caldo. Una volta terminata la base si può passare alla decorazione, dove si potrà dare spazio alla propria creatività: per creare il bordo della medaglia, utilizzando dei pennarelli o una penna colorata si può andare a disegnare sullo spazio creatosi tra il cerchio grande e quello piccolo, al centro poi si può scrivere “migliore nonno” o “migliore nonna” del mondo, mentre sul retro un “ti voglio bene” con il nome del nipote o dei nipoti.
  3. Un orologio personalizzato. Ciò che serve è un semplice orologio da parete e delle foto di sé, dei nonni e degli altri nipoti e della semplice colla in stick. A questo punto bisognerà aprire l’orologio con l’aiuto di un adulto, tagliare le immagini scelte a cerchio e applicarle al posto dei numeri utilizzando la colla – va bene anche del semplice scotch o, ancora meglio, dello scotch biadesivo. Una volta terminato il lavoro basterà semplicemente rimettere tutto in ordine ed il regalo è pronto per essere impacchettato.
  4. Piatto porta chiavi personalizzato. Un’idea molto originale e facile da realizzare è un piatto porta chiavi: tutto ciò di cui si avrà bisogno è di un piattino dalla forma ovale – o anche una ciotolina – in ceramica bianca, pennelli e dei pennarelli colorati appositi per il tipo di materiale. A questo punto si può pensare di disegnare un bel fiore – come una margherita colorata – al centro con intorno una frase come “vi voglio bene” e i nomi del nipote o dei nipoti. Una volta lasciato asciugare il regalo sarà pronto.
  5. Tazze personalizzate. In ogni casa sono sempre utili, perché quindi non regalarne una personalizzata? Anche in questo caso basterà munirsi di una tazza classica, bianca senza disegni né nulla, e dei pennarelli colorati: a questo punto si può pensare di disegnare ciò che più rappresenta il proprio nonno e la propria nonna, oppure disegnarli in maniera stilizzata accanto ai propri nipoti, ovviamente senza dimenticarsi di scrivere un “ti voglio bene”.