Festa della donna 2017: cosa fare? L’8 marzo non è solo questione di mimose e spogliarelli, ma un’occasione carina per trascorrere una serata con le amiche, magari ritrovandosi dopo diverso tempo, dato che tra lavoro, famiglia o impegni vari, le possibilità di vedersi sono sempre troppo poche. Le idee per divertirvi con le amiche sono tante e spaziano dalla classica cena al ristorante o in casa alla serata cinema o a teatro, al relax in spa, fino alla discoteca.

Nelle principali città d’Italia, inoltre, sono anche diversi gli eventi a tema organizzati, pensati anche per chi vive la festa della donna come occasione per partecipare al dibattito sulle questioni femminili, la violenza di genere, il femminismo, la differenza e la valorizzazione di genere. Non è un caso che l’8 marzo sia conosciuto nel mondo come l’International Women’s Day, e che proprio in questa data, quest’anno, si terrà uno sciopero internazionale delle donne.

Qualsiasi siano i vostri gusti e interessi, dunque, troverete quello che fa per voi: ecco come celebrare la Festa della donna 2017 a Milano, Roma, Torino, Firenze e Napoli.

Festa della donna 2017: cosa fare a Milano

Il comune di Milano ha pensato a numerosissimi eventi culturali e di dibattito per la Festa della donna 2017, ma non solo: musei gratuiti, ristoranti, concerti e molto altro vi attendono. Ecco alcuni eventi da non perdere:

  • Musei gratuiti. In tutta Italia, quest’anno, su iniziativa del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, le donne potranno entrare gratuitamente nei musei l’8 marzo. A Milano, ecco i sei musei da visitare con questa speciale offerta: Archivio di Stato, Biblioteca Nazionale Braidense, Cenacolo Vinciano, Palazzo Arese-Litta, Parco dell’anfiteatro romano e Pinacoteca di Brera.
  • Cena al ristorante: gli imperdibili. Un grande classico della festa delle donne è la cena fuori con le amiche. Alcuni ristoranti di Milano da provare che organizzato serate a tema per l’8 marzo? Maison Bretonne, in zona Sempione, è consigliata da the Fork per l’ottima cucina francese a base di galetts, crepes, tartare, formaggi e vini, mentre un menu speciale elaborato dallo chef del Dalai Lama Gianni Tota sarà servito al Pelledoca Music & Restaurant (dopo la cena è garantita musica fino a tardi). Anche il Martini Bar Bistrot, in corso Venezia, nato dalla collaborazione tra Martini e Dolce & Gabbana è un locale da non perdere se amate lo stile anni ’50 e la cucina siciliana.
  • Concerto Ritratto di Donna. Alle 17, presso il Museo del Novecento, si svolgerà il concerto con Katia Caradonna al pianoforte e Sergio Bonetti al flauto, che sarà dedicato alle composizioni di artiste poco conosciute al grande pubblico come Germain Tailleferre, Lili Boulanger, Amy Beach e Malania Bonis.
  • Incontri e dibattiti. A Milano si terranno anche numerosissimi eventi sulle questioni femminili e di genere. Tra gli appuntamenti da non perdere, si segnalano: l’incontro alla Casa della Cultura sulle donne scienziate del passato e del presente (con proiezione di un film “Il diritto di contare” a seguire), la presentazione del libro “La Banda della culla” della scrittrice Francesca Fornario presso l’Arci Bellezza di via Bellezza, l’incontro “Donne del terzi millennio” al Circolo Filologico Milanese, la presentazione del libro “Le donne e il dolore” di Eleonara Giovannini da parte di Jo Squillo che, in Via De Amicis, allestirà anche il Walls of Dolls, il muro delle bambole che simboleggia le donne vittime di violenza.
  • Corteo serale. L’8 marzo è anche giornata di sciopero internazionale delle donne. Il collettivo “Non una di meno” organizza, oltre a una performance artistica in Gallria Vittoria Emanuele II, un corteo serale per Milano. La marcia inizia alle 18 da piazza Duca D’Aosta e si conclude alle 21 a Porta Venezia.

Festa della donna 2017: cosa fare a Roma

Anche a Roma non mancano le cose da fare e gli eventi a cui partecipare. Ecco qualche idea:

  • Spa. State pensando a un po’ di sano relax con le amiche? QC Terme ha pensato di offrire uno speciale beauty kit composto da 3 prodotti monodose da utilizzare durante la SPA Experience QC Terme per tutte le donne che soggiorneranno con le amiche negli hotel QC Terme l’8 marzo 2017.
  • Musei gratuiti. Anche a Roma i musei sono gratuiti per la Festa della Donna. Tra le mostre da non perdere, segnaliamo Caravaggio e i Maestro di Hartford a Galleria Borghese, The Adventures of Alice Guido Reni District, The Art of the Brick, Artemisia Gentileschi e il suo tempo a Palazzo Braschi, L’Ara com’era, Leonardo e il Volo, I Pittori del ‘900.
  • Cena vietnamita. Siete amanti della cucina etnica? Allora potete prenotare una cena a Thien Kim Roof Garden, ristorante vietnamita con terrazza dalla vista panoramica sulla città eterna.
  • Teatro. Perché non trascorrere una serata a teatro per l’8 marzo? Le varie proposte romane includono diverse commedie come: Cattivissimo Max di Max Giusti, L’ispettore Drake e il delitto perfetto, Colpo basso, Quei Due e Per sei dollari l’ora.

Festa della donna 2017: cosa fare a Torino

Torino non si smentisce neanche in quest’occasione: la città piemontese ha organizzato molti eventi pubblici e aperti a tutti per celebrare la Festa delle donne. Non perdete i seguenti eventi:

  • Torino e le donne, una storia in rosa! L’8 marzo, Somewhere organizzata un tour della città, a partire dalle 19, per raccontare e far scoprire le donne che hanno caratterizzato la storia della città di Torino, tra i segreti e le vite di grandi dame, tra cui Colbert, la Dama di Voluttà, la Madame Reali e Bela Rosin.
  • Cabrio è donna. Tour per Torino che racconta i segreti e gli intrighi delle donne di potere a bordo di un bus cabrio.
  • Torino Magica. Altro tour, a partire dalle 21.30, che mescola esoterismo, intrighi, magie, gossip e aspetti inquietanti sulle donne più celebri e importanti della città.
  • Le Donne di Palazzo Reale. Turin Tour, nel pomeriggio, organizza invece un itinerario speciale a Palazzo Reale per andare alla scoperta delle Dame che hanno segnato la storia sabauda.
  • Musei Reali gratuiti con caccia al tesoro. Collegato all’iniziativa dei musei gratuiti, i Musei Reali – Palazzo Reale, Armeria Reale, Galleria Sabauda e Museo dell’Antichità – saranno gratuiti per tutte le donne. Inoltre, i visitatori sono invitati a partecipare a una caccia al tesoro per trovare “donne in dipinti, sculture, vasi figurati, arazzi e affreschi delle epoche e delle collezioni più disparate”. Fate le foto e condividetele con l’hashtag #8marzoalmuseo.

Festa della donna 2017: cosa fare a Firenze

Cosa fare a Firenze l’8 marzo 2017? Ecco alcune idee interessanti:

  • Klimt Experience. Se non avete ancora avuto l’occasione di visitare Klimt Experience a Santo Stefano al Ponte è arrivato il momento giusto: potete scoprire la vita, le figure e i paesaggi del celebre pittore viennese in una rappresentazione multimediale immersiva, con colonna sonora di sottofondo, immagini riprodotte in full HD, 700 opere (tra cui il Bacio, Guditta e l’Opera della Vita) e ricostruzioni in 3D di Vienna dei primi del ‘900.
  • Shopping con cena. Cosa c’è di meglio che trascorrere una serata con le amiche tra shopping, aperitivo, drink e buon cibo? Vaia Concept Store a Firenze è un “eat drink and wear”, ossia è un negozio di abbigliamento in cui si può anche cenare, fare l’aperitivo e bere un drink. Inoltre, ospita spesso anche mostre o feste a tema.
  • Discoteca. Se volete scatenarvi in disco, l’Otel organizza una festa speciale per l’8 marzo, con cena, musica, strip show sincronizzato con ballerini francesi, live set seguito da musica club house e commerciale.
  • Musei gratuiti. Anche a Firenze le donne entrano gratuitamente in molti musei per la Festa delle Donne, incluso Museo di Palazzo Vecchio, Scavi del Teatro Romano, Torre di Arnolfo, Santa Maria Novella, Cappella Brancacci, Museo Novecento e Museo del Bigallo.
  • Toni Servillo a teatro. L’8 marzo, potete andare anche a teatro a vedere Toni Servillo a Teatro Niccolini con lo spettacolo “Elvira”.

Festa della donna 2017: cosa fare a Napoli

Diversi anche gli eventi organizzati a Napoli per la Festa della donna: quali non perdere?

  • Donne a Neapolis. Per la Festa della Dobba, presso la Sezione di Napoli Antica al Museo archeologico nazionale, è possibile percorrere un percorso alla ricerca dell’immagine femminile nella città greco-romana, a partire dal mito della Sirena Parthenope arrivando alla vita quotidiana delle donne in Grecia e a Roma.
  • Donne dee. Alla riscoperta dell’universo femminile nell’antichità. Al Museo Archeologico Nazionale, si potrà approfondire la conoscenza di alcune figure femminili nel mondo antico.
  • Napule è Femmena!. Una mostra fotografica dedicata a 10 donne che hanno fatto grande Napoli, da Sirena Parthenope a Sofia Loren, sarà ospitata al Centro Commerciale Auchan a Napoli.
  • Visita alla statua della Venere in bikini a Pompei. Se avete l’occasione di fare una gita fuori porta a Pompei, non potete perdervi il ritorno, per un giorno (l’8 marzo), della statua della Venere in bikini nel luogo di sua originaria collocazione.
  • Visita al Museo Pignatelli. Al museo Pignatelli sarà possibile scoprire la vita della Principessa Rosina Pignatelli, ultima residente della villa, oggi diventata una casa museo.