Alcune ricette possono essere anche molto costose. Quando si decide di organizzare un party, come mettere d’accordo un budget non eccessivamente elevato e la soddisfazione dei propri ospiti?

L’estate è il tempo per le feste all’aperto, quelle in cui si riuniscono amici e parenti nel periodo delle ferie dopo un anno lontani o chiusi in casa. Una bella cena è quel che ci vuole per festeggiare, ma talvolta non sempre si può disporre di un budget alto. Occorre, quindi, preparare una festa senza esagerare con i costi. Come fare?

Innanzitutto, è meglio optare per un buffet, anziché preparare piatti singoli per ogni invitato. Con il buffet, infatti, si prepareranno tante ricette della giusta quantità che potranno soddisfare tutti quanti e, talvolta, avanzare. In altre parole, con un buffet vi è la seria possibilità che si possa avere cibo a disposizione anche per i giorni seguenti.

In secondo luogo, meglio preferire una cena fredda o con pochi piatti cotti. Oltre a essere un buon modo per non soffrire il caldo dei fornelli, si risparmierà ulteriormente sulla bolletta del gas o dell’elettricità.

Per quanto riguarda la spesa, meglio cercare di acquistare i prodotti che necessitano al mercato, anziché nei supermarket: nei mercati rionali, i prodotti costano molto meno. Occorre affidarsi alle verdure di stagione, soprattutto quelle meno difficoltose da cogliere. Per l’estate, quindi, è preferibile orientarsi su pomodori, zucchine, melanzane e peperoni. I fagiolini sono più dispendiosi. Inoltre, è più conveniente la carne bianca di quella rossa, quindi meglio preparare piatti a base di pollo o coniglio. Infine, preferire i formaggi freschi a quelli stagionati, che costano oltre i dieci euro.

A questo punto, possiamo preparare qualche piatto gustoso.

Per antipasto, i pomodori gratinati al forno sono buonissimi, estivi e poco costosi. Bisogna scavare il pomodoro e creare un impasto di pangrattato e polpa di pomodoro precedentemente tolta dal suo involucro. Se si ha in casa del pane raffermo, allora si risparmierà molto di più anziché comprare il pangrattato già pronto e inscatolato. I pomodori gratinati al forno possono essere insaporiti con pezzetti di mozzarella, aglio e prezzemolo.

Per primo, possiamo preparare diversi tipi di insalate di pasta. Meglio lasciar perdere il riso: sazia di meno e costa di più. Nell’insalata di pasta possiamo mettere aglio, olio e verdure a volontà: tagliate a striscioline e cotte sulla griglia o sulla piastra renderanno molto di più.

Per secondo, si può realizzare un’insalata di pollo, da far lesso oppure alla griglia o alla piastra e da mescolare a verdure crude e maionese. La maionese può essere preparata in casa con uova e olio, espediente che permetterà di spenderee meno anziché comprare il tubetto con la crema già confezionata.

Se si prepara una grande quantità di maionese, sarà possibile preparare anche un’insalata russa, con uova sode, pollo, patate, peperoni e cetrioli, piatto abbondante, energetico e poco dispendioso.

Con pochi ingredienti e poco costosi (uova, panna, zucchero e caffé espresso) può essere realizzato un semifreddo al caffé, veloce da preparare e facile da mantenere: basta conservarlo in frigo.