Javier Bardem è il narratore, e unico componente del cast, del documentario “Hijos de las nubes, la última colonia”, diretto da Álvaro Longoria, presentato oggi in anteprima al Festival del cinema di Berlino. Un film che racconta la tragica storia del popolo sahrawi, ancora colonizzato dal Marocco.

Javier Bardem si è appassionato alla causa dei Sahrawi, come prima di lui Angelina Jolie al terzo mondo intero, e George Clooney al Darfur, da quando ha partecipato a un evento cinematografica proprio nella regione del Sahara Occidentale, attualmente sotto occupazione marocchina. Il documentario che sarà presentato alla Berlinale descrive le vite dei Sahrawi esiliati in Algeria.

Galleria di immagini: Javier Bardem

Hijos de las nubes, la última colonia” (“Figli delle nuvole, l’ultima colonia”) è la manifestazione dell’impegno politico di Bardem a favore della popolazione del Sahara Occidentale, e probabilmente susciterà un certo scalpore, visto che le autorità marocchine non hanno alcuna intenzione di indire un referendum a favore dell’indipendenza della regione.

Che un divo presti il proprio volto e notorietà a una causa può essere un modo almeno di sollevare la questione. Secondo il documentario, la primavera araba del 2010 sarebbe nata proprio nel Sahara Occidentale, dal popolo Sahrawi. E un altro documentario, “Reporting… A Revolution”, proprio sulle rivolte arabe sarà presentato oggi. Girato in 18 giorni segue le sorti di 6 reporter egiziani e del collasso del regime.

Fonte: Berlinale