La quarta giornata del Festival Internazionale del Film di Roma è stata aperta da Il Volto di un’Altra, una fotografia ironica sul quotidiano del regista partenopeo Pappi Corsicato che ritorna sul grande schermo a quattro anni di distanza dalla sua ultima fatica, Il Seme della Discordia. Con {#Laura Chiatti} e {#Alessandro Preziosi}, ospiti sul red carpet alle 16.30 insieme a Iaia Forte e Lino Guanciale.

Galleria di immagini: Festival del Cinema di Roma 2012

Divertente e sarcastico, con chiari e voluti riferimenti cinematografici che saranno senza dubbio apprezzati dai cinefili come dalla stampa presente in sala questa mattina, il film di Corsicato è il secondo italiano in concorso al Festival del Cinema di Roma. Tra i titoli in competizione, proiettato ieri per gli addetti ai lavori e questa sera per il grande pubblico, è Marfa Girl di Larry Clark, uno dei nomi più importanti della fotografia degli ultimi anni e registra controverso che ha debuttato dietro la macchina da presa nel 1995 con il suo Kids, prima di rendersi protagonista di una vera e propria mobilitazione da parte della MPAA, l’organizzazione statunitense dei produttori cinematografici, a causa dei forti tentativi di censura nei confronti delle sue due ultime fatiche Bully (2001) e Ken Park (2002).

L’Italia è stata protagonista anche con Le Guetteur di {#Michele Placido}, coproduzione italiana, francese e belga fuori concorso con Daniel Auteuil, Mathieu Kassovitz, {#Violante Placido} e {#Luca Argentero}; i due attori del bel Paese e il regista sfileranno alle 19 sul tappeto rosso dell’Auditorium Parco della Musica prima della proiezione per il pubblico. Oggi è il giorno anche di Mike Figgis, candidato all’Oscar nel 1996 con Via da Las Vegas, che presenta in concorso nella sezione CinemaXXI Suspension of Disbelief, thriller ad alto carico d’erotismo; in competizione nella stessa sezione è Goltzius and the Pelican Company di Peter Greenaway con F. Murray Abraham.

Goltzius and the Pelican Company di Peter Greenaway, regista di Prospero’s Books e della trilogia di Tulse Luper.