Il film thailandese “Uncle Boonmee Who Can Recall His Past Lives” di Apichatpong Weerasethakul trionfa alla 63esima edizione del Festival di Cannes, aggiudicandosi la Palma d’Oro, mentre il premio per la migliore interpretazione maschile va all’attore italiano Elio Germano, protagonista del film di Lucchetti “La nostra vita”.

Il verdetto finale va a confermare le voci che in questi giorni circolavano da Cannes, e che vedevano un Tim Burton rimasto particolarmente affascinato dalla pellicola thailandese.

Bella soddisfazione anche per l’Italia, che si aggiudica un ex equo nella categoria per la migliore interpretazione maschile, che Elio Germano divide con il bravissimo attore spagnolo Javier Bardem per l’interpretazione in “Biutiful” di Alejandro González Iñárritu, mentre la miglior interpretazione femminile va alla splendida Juliette Binoche, protagonista dell’interessante “Copia conforme”.

Di seguito i premi più importanti della 63esima edizione del Festival di Cannes.

  • Palma d’oro: “Uncle Boonmee who can recall his past lives”;
  • Gran premio della giuria: “Des Dieux et des hommes”;
  • Miglior attore: ex equo tra Elio Germano con “La nostra vita” e Javier Bardem con “Biutiful”;
  • Miglior attrice: Juliette Binoche “Copia conforme”;
  • Miglior sceneggiatura: “Poetry”;
  • Premio della giuria: “Un homme qui crie”;
  • Miglior regia: Mathieu Amalric per “Tournée”.