A serious man” è il nuovo film dei fratelli Coen, in questa loro ultima produzione c’è il ritorno al loro habitat naturale, la commedia nera, tutta ambientata in una Minneapolis del 1967.

Il film viene dopo “Burn after reading” e all’ancora precedente film vittorioso alla notte degli Oscar “Non è un paese per vecchi”. Questa con ogni probabilità è la sceneggiatura più autobiografica dei fratelli Coen, Minneapolis è infatti il loro luogo d’origine, una dichiarazione di Ethan Coen ci conferma il tutto, quando dice:

Probabilmente mai come questa volta ci siamo ispirati alla nostra vita, a situazioni vissute. Per questo non ci sono attori conosciuti; avere sul set George Clooney avrebbe spezzato l’incantesimo.

Il protagonista della storia si chiama Larry Gopnik (Micheal Stuhlbarg), un comune insegnante di fisica, la moglie Judith (Sari Lennick), si separerà da lui per andare a vivere con un collega del marito, anche il rapporto con i figli non è proprio un idillio.

In più, a sconbussolarne ulteriormente l’esistenza, ci saranno delle lettere anonime che gli faranno rischiare il posto di lavoro, e una conturbante vicina che continua ad esibirsi nuda davanti alle finestre.

A quel punto il nostro protagonista chiederà l’aiuto di tre rabbini (nel film ci sono continui rimandi all’antico testamento). Insomma pare proprio che i fratelli Coen anche questa volta ci stiano per regalare il solito meraviglioso intrattenimento.

Orari Festival internazionale del film di Roma:

22:00 PUBBLICO E ACCREDITATI

Selezione Ufficiale

Auditorium Sala Sinopoli

A SERIOUS MAN (Fuori Concorso | Anteprima)

Replica: 23/10 Salacinema Ikea, 22:30

Replica: 24/10 Salacinema Ikea, 20:00