La commedia amara deve essere il genere preferito da Jason Reitman, il regista di “Fra le nuvole”, in concorso al “Festival Internazionale del Film di Roma”, non è molto distante da “Juno” ; precedente film del regista, già premiato a Roma nel 2007, prima di ricevere quattro nomination all’Oscar pochi mesi dopo.

Il film ha come protagonista George Clooney, l’attore interpreta quello che in gergo viene definito “tagliatore di teste”, ovvero un addetto ai licenziamenti. L’uomo ha un obiettivo da raggiungere che consiste nell’accumulare il maggior numero di miglia aeree percorse (equivalenti in 10 milioni), per così accedere ad un premio finale.

Ma proprio quando il nostro uomo sembra essere vicinissimo alla meta, una delle sue colleghe lotterà per l’estinzione di tale pratica; sostenendo che un licenziamento può essere eseguito in maniera altrettanto efficace anche solo ed esclusivamente attraverso una video conferenza, senza per forza dover viaggiare da un posto all’altro del mondo.

Oltre a ciò il protagonista incapperà in quella che sembra la personificazione della sua donna ideale, Alex (Vera Farmiga), anche lei una assidua viaggiatrice. Il film è tratto dal bestseller del 2001 di Walter Kirn. Jason Reitman inseguiva il progetto da molti anni e in un intervista dice:

Sono sei anni che penso a “Up in the air”, ma non era il momento giusto per farlo, ma dopo “Juno” mi sono sentito pronto per lavorare sul libro di Kirn. Il problema è che era partita come una commedia, ma poi, con l’avanzare della drammatica crisi economica che ha colpito gli Stati Uniti è diventato un film amarissimo.

Del film va detto che Clooney, sempre più simile a Cary Grant è perfetto per la parte, mentre alcuni dei colloqui di licenziamento sono imperdibili per quanto surreali.

Orari Festival internazionale del film di Roma:

19:30 PUBBLICO E ACCREDITATI

Selezione Ufficiale | Concorso

Auditorium Sala Santa Cecilia

UP IN THE AIR – TRA LE NUVOLE

Replica: 18/10 Salacinema Ikea, 15:00

Replica: 19/10 Salacinema Ikea, 22:30