“The city of your final destination” parla di un giovane professore del Colorado a cui viene assegnata una borsa di studio per scrivere la biografia sullo scrittore Jules Gund, autore di un solo libro ma di enorme successo, morto suicida con un colpo di arma di fuoco.

Il giovane professore in questione si chiama Omar Razachi (Omar Metwalli) è di origine iraniane, e si troverà a dover affrontare delle difficoltà inaspettate quando dovrà confrontarsi con la Fondazione Gund che gli negherà il permesso di svolgere ricerche sullo scrittore. Oltre alla Fondazione, ad ostacolare il nostro protagonista, ci saranno anche la vedova dello scrittore interpretata da Laura Linney, del fratello dello scrittore (Anthony Hopkins) e della giovane amante di Gund interpretata dalla sempre più brava Charlotte Gainsbourg.

Tutti e tre vivono nella tenuta di Ochos Rios, e il timore dei tre deriva dalla preoccupazione che il giovane professore possa ficcare il naso nella loro vita privata; Omar in ogni caso deciderà di partire ugualmente per la tenuta e vivere sotto lo stesso tetto con la strampalata famiglia, nel tentativo di farsi accettare dai Gund. Attraverso questa esperienza il giovane capirà molte cose anche di sé stesso.

Interessante notare come la collaborazione fra il regista, James Ivory, e l’attore, Anthony Hopkins, vada avanti dal 1992. Molti sono stati i film che li hanno visti collaborare insieme: “Casa Howard”, “Quel che resta del giorno” e “Surviving Picasso”.

Ecco gli orari delle proiezioni al festival:

19:30 Pubblico e accreditati

Auditorium Sala Santa Cecilia

The city of your final destination (Fuori Concorso | Anteprima)

Replica: 17/10 Salacinema Lotto, 22:30

Replica: 18/10 Metropolitan 2, 22:00