Il noto cineasta John Landis (“Animal House”, “I Blues Brothers”) ha presentato la sua ultima, divertente e irriverente commedia “Burke & Hare: Ladri di cadaveri” al Festival internazionale del Film di Roma, nella sezione “L’Altro cinema) Extra”.

Il film ha raccolto il plauso della critica. Sceneggiato da Piers Ashworth e Nick Moorcroft, la pellicola vede tra i protagonisti molti volti noti, tra cui Simon Pegg (“Star Trek”)e Andy Serkis (“Il Signore degli Anelli”).

La storia si ambienta nel 1828 a Edimburgo, dove due truffatori, William Burke (Simon Pegg) e William Hare (Andy Serkis) per sbarcare il lunario decidono di procurare cadaveri alla nota Accademia di Anatomia della città. L’uno per amore, l’altro per puro interesse: alla fine il business diventa rischioso e rischiano la prigione.

La commedia risulta divertente e piena di ironia. Attraverso una meticolosa ricostruzione storica del XIX secolo, il regista disegna una graffiante e ironica pellicola, piena di rimandi e critiche alla società moderna.

Il ritmo è veloce e molte sono le gag esilaranti. Ottima l’interpretazione dei protagonisti, Simon Pegg e Andy Serkis, appoggiati anche da un cast nutrito come Tom Wilkinson, Tim Curry e Isla Fisher.

Il regista John Landis è famoso per la sua irriverenza e la sua sua tagliente ironia: riesce a far sorridere denunciando e criticando i vizi e i malcostumi moderni.

“Burke & Hare” è una commedia divertente a tratti esilarante, sicuramente molto graffiante.