Vision” il nuovo film di Margarethe von Trotta, racconta la storia di Hildegard von Bingen (Barbara Sukova), decima figlia di una famiglia aristocratica tedesca, che sin dalla tenera età comprende di esser in possesso di doti particolari che si esprimono attraverso uno spiccato senso nel ricevere delle visoni mistiche.

Ad otto anni entra in monastero, con il passare degli anni diventa Badessa, e nello specifico diventerà molto abile nelle arti medicamentose. Un giorno una visione le ordinerà di rivelare molti dei messaggi divini che in questi lunghi anni ha ricevuto. Lo scetticismo regnerà attorno alla vicenda, ma lo stesso Papa le dirà di rivelare i messaggi al mondo.

Da qui in poi molte cose cambieranno, l’intera sua esistenza a quel punto sarà dedicata ad un approccio umanista e femminista, si impegnerà nella costruzione di un convento.

Il film è sia scritto che diretto dalla von Trotta, che è innegabilmente uno dei migliori talenti del cinema tedesco, la sua poetica è da sempre vicina all’universo femminile, analizzando gli aspetti più intimi e meno battuti.

Il film ci fa conoscere una delle Sante più eclettiche della Chiesa, la donna è stata: scrittrice, musicista, cosmologo, artista, linguista, poetessa, filosofo e consigliere politico della Santa Chiesa.

Una donna preparata, e dalla fede inossidabile, non resta che ringraziare la regista per averci portato a conoscenza una delle personalità con più sfaccettature del secolo scorso.

Orari Festival internazionale del film di Roma:

21 ottobre ore 22:00 PUBBLICO E ACCREDITATI

Auditorium Sala Sinopoli

VISION (Selezione Ufficiale | Concorso)

Replica: 22/10 Salacinema Lotto, 22:30

Replica: 23/10 Metropolitan 2, 22:00