Inizia oggi il Festival Vegetariano e dell’Ambiente 2014, che verrà ospitato a Gorizia dal 4 al 6 luglio. Secondo il recente sondaggio “Waste Watcher”, tenuto dall’Osservatorio nazionale di Last Minute Market, il vegetarismo si connota come vero e proprio stile di vita che coinvolge una fetta di persone sempre più ampia: a giugno 2014 i vegetariani e vegani in Italia erano infatti il 9%, mentre il rapporto Eurispes del 2013 li collocava al 7,1%. Le motivazioni alla base di questa scelta vengono identificate, grazie all’utilizzo di una scala da 1 a 10, quasi a pari merito nell’attenzione agli animali (7,5), nello stile di vita (7,4) e nella propria salute (7,3), così come in una sensibilità etico-filosofica e ambientalista (entrambi al 6,5).

Il sondaggio ha indagato anche le opinioni dell’opinione pubblica rispetto all’alimentazione biologica: il 60% acquista prodotti bio regolarmente o sporadicamente, circa la metà (52%) riconosce maggiori garanzie e ritiene questa modalità agricolo-produttiva più attenta all’ambiente (59%), ma una larga maggioranza (il 70%) ritiene ancora che non sia giustificato il prezzo più elevato di questi prodotti.

Galleria di immagini: Frutta e verdura ricche di betacarotene

La ricerca sarà presentata domenica 6 luglio a Gorizia nella tappa ufficiale della campagna europea “Un anno contro lo spreco” di Last Minute Market. Il Festival Vegetariano, organizzato dall’associazione Eventgreen con il supporto di Biolab, con la collaborazione di Comune di Gorizia, Provincia di Gorizia e Turismo FVG, e il patrocinio del Ministero per l’Ambiente, è il principale evento nazionale dedicato al vegetarismo, inteso non come mera scelta alimentare ma come vero e proprio stile di vita. Da un lato si potrà infatti assaggiare, mangiare e anche provare a cucinare veg; dall’altro, si succederanno numerose occasioni di approfondimento sull’impatto delle scelte alimentari e, in particolare in relazione ai diritti degli animali, allo spreco, all’ambiente e alla produzione di rifiuti.