Italia dei Valori scende in campo a favore di Annozero, accusando la FIAT di aver avanzato una richiesta danni a dir poco inaccettabile. Secondo Maurizio Zipponi, responsabile welfare del movimento politico, l’azienda torinese non avrebbe prodotto automobili in grado di battere la concorrenza:

La richiesta di risarcimento danni che la FIAT ha avanzato nei confronti di Annozero appare pretestuosa e arrogante. Sono ormai alcuni anni che l’azienda percepisce denaro pubblico senza riuscire a produrre modelli all’altezza della concorrenza.

La denuncia della FIAT sarebbe quindi ingiusta: secondo l’IdV il servizio di Annozero ha solo riportato i fatti nudi e crudi. Non ci sarebbe quindi nessuna strumentalizzazione:

Sono i contribuenti italiani che dovrebbero chiedere il risarcimento danni alla FIAT, da sempre un’azienda a finanziamento pubblico e a dividendi privati e che, in un momento di crisi come questo, continua a perdere quote di mercato superiori alla media europea.

E dopo le parole pronunciate dal senatore Maurizio Gasparri contro Michele Santoro e la redazione del suo programma, il partito fondato da Antonio Di Pietro si schiera completamente a favore di Annozero.

Leoluca Orlando, portavoce di IdV, risponde a tono al capogruppo del PdL sulle accuse di favoreggiamento contro i giornalisti. Ancora una volta, si tratterebbe di un modo per sminuire l’importanza di un programma “scomodo” come Annozero:

Le parole del senatore Gasparri contro Annozero sono gravissime e sono un’intollerabile intimidazione all’informazione libera cioè quella non ancora allineata con la voce del regime. E inquietante e singolare che Gasparri accusi di favoreggiamento chi svolge il proprio mestiere di cronista con onestà intellettuale e rigore morale.