Una luce diffusa irradia il volto di Keila quando ci incontriamo per scambiare quattro chiacchiere tra donne: un’intervista con lei si trasforma sempre in uno scambio di idee, pareri, confidenze quasi fossimo amiche da anni perché quel suo modo di fare, spontaneo e solare, ti mette subito a tuo agio. Splendida come sempre, ha un’aria diversa dal solito, sbircio sotto la giacca e vedo un pancino appena accennato, ma non le chiedo nulla: se vorrà, mi dirà lei…

Parliamo di una bella novità, dell’uscita del suo nuovo singolo, Fight for this Love, un passo avanti nel percorso discografico che Keila ha intrapreso da un paio di anni e che è iniziato con I want to go to Playa, la hit che ci ha fatto tanto ballare in spiaggia nell’estate 2013, per poi proseguire con la più melodica La vida es un sueño e procedere ora con questo nuovo brano dal ritmo decisamente più house. La mia prima domanda è proprio tecnica:

Ti sei avvicinata un po’ a tutti i generi musicali, quale puoi affermare di preferire?

“Mi piace tutta la musica, ma la dance rimane quella che in assoluto adoro di più, quel ritmo che coinvolge, che non riesci a star ferma quando la ascolti, che devi muoverti, saltare, farti prendere e ti ribolle tutto il sangue… Sono latina, non posso farci nulla, il mio animo ama la dance. Però direi che anche la house non riesce a farmi star ferma”.

Con Fight for this Love hai nuovamente collaborato con Orlan Max, come è nato questo duetto? 

“Lui è famosissimo a Cuba, soprattutto dopo I want to go to Playa che nell’America Latina ha riscosso tantissimo successo. Era già un volto noto della discografia, ma ora ha davvero ‘fatto il botto’, ma la sua personalità, la sua semplicità lo fanno rimanere sempre con i piedi per terra. È un artista molto bravo e lo ha dimostrato soprattutto in questo singolo dove l’arrangiamento non è stato per nulla facile, soprattutto perché abbiamo cambiato più volte rotta, tanto è vero che son state concepite più versioni: questa house è la prima che abbiamo scelto di diffondere, più in là mi auguro di farvi ascoltare anche qualcos’altro.

Come nasce invece il video di quest’ultimo singolo?

“Ah guarda, se per l’elaborazione della canzone ci son volute diverse settimane, per il video c’è voluta poco più di mezza giornata: avevo tutto in testa, dalla location alla scelta degli abiti. Volevo un’atmosfera un po’ country e le campagne della mia splendida terra si adattavano perfettamente alla mia idea”.

Fight for this Love lancia un messaggio importante: bisogna combattere per amore. Keila ha mai combattuto per amore?

“Un sacco di volte, forse anche tutti i giorni. Ma non solo per la persona che amo, ma anche per tanti valori in cui credo, per la mia famiglia che amo, per il mio lavoro, per l’amicizia, per la vita. L’amore è tutto, è parte di me, non potrò mai rinunciarci”.

Quali sono i tuoi progetti per il prossimo futuro?

“In primis voglio diventare una brava mamma – ci avevo visto giusto :) – pensare alla mia famiglia e al bebè in arrivo, poi continuerò a dedicarmi alla musica e provare a crescere come conduttrice, insomma tanti progetti che, un po’ per volta, proverò a portare a termine al meglio”.

Ed eccovi il video di Fight for this Love