La fine di una storia d’amore non è mai una cosa semplice da affrontare ma, sebbene inizialmente si tenda a credere il contrario, il tempo permette di guarire da tutte le ferite, anche quelle più profonde.

Ecco 5 comportamenti che, con il tempo, cambiano e permettono di ritornare ad amare, dopo aver metabolizzato la fine di una storia d’amore.

  1. Dare la colpa al partner: alla fine di una storia d’amore, è naturale che uno dei due partner, quello ferito, dia la colpa all’altro per tutto ciò che è accaduto. Talvolta si inventano anche torie colossali per screditare l’altro e per cercare, nel proprio intimo, di dare un senso alla situazione. Con il corso del tempo si impara a guardare la relazione da altri punti di vista, cominciando a comprendere i propri errori, così da non ripeterli alla relazione successiva.
  2. La corsa dei ciechi: un’altra cosa molto frequente alla fine di una storia d’amore è quella di chiedere consigli e suggerimenti sulla situazione a persone che ne sanno meno di voi e che, dunque, possono essere facilmente manipolabili dalla versione dei fatti personale raccontata. Con il tempo si impara a raccontare agli altri la verità e, più si racconta e si parla a cuore sincero, più è facile guarire.
  3. Non essere realistici: come accennato prima, capita molto spesso di raccontare agli altri e a se stessi una verità che non esiste. La cosa più sbagliata, poi, è quella di cominciare a pensare a tutto il rapporto e leggerlo con una nuova chiave di lettura, non dando ad ogni comportamento la giusta connotazione temporale. Si perde il realismo e si mette in discussione ogmi minimo gesto carino. Per riuscire a guarire, è necessario che il tempo faccia il suo corso, magari confrontando i comportamenti dell’ex con quelli di nuove persone. In fondo, anche se la relazone è finita, quella storia d’amore merita di essere ricordata per tutto ciò che di buono ha portato.
  4. Confondere il sesso con guarigione: un altro atteggiamento tipico di tutti coloro che sono alle prese con la fine di una storia d’amore è quello di lanciarsi nel letto delle prime persone che capitano, cercando di sfogare quel nervosismo con altre persone. Questo è sbagliatissimo, in quanto non fa altro che aumentare il dolore e rendere sgradevole, mentalmente, quel rapporto che si sta consumando, tanto da arrivare al pentimento. A tal punto, è necessario prendersi del tempo dopo la fine della storia d’amore, lasciando alla testa la possibilità di liberarsi delle preccupazioni.
  5. Pensare che tutto andrà meglio: infine, alla fine di una storia d’amore, c’è la tendenza a pensare che tutto andrà per il meglio, senza che non si faccia nulla. In realtà, se davvero si vuole vedere il cambiamento, bisogna essere per primi la leva che rivoluziona il tempo. Stare seduti a guardare il tempo che passa non aiuta a guarire; rimboccarsi le maniche, questo sì.