L’orgasmo non sempre si raggiunge e allora molte donne lo fingono mentre stanno facendo sesso con il proprio partner. Questo è un comportamento che va bene con il sesso occasionale, quando è anche abbastanza naturale che non si raggiunga l’orgasmo perché i due corpi non si conoscono a fondo, non c’è fiducia e magari si è persino ubriachi, ma in un rapporto di coppia naturalmente le cose cambiano moltissimo. Non è una questione da ridere, come quando si vede Meg Ryan in “Harry ti presento Sally” fingere l’orgasmo in una caffetteria.

Non fa bene al rapporto di coppia e neppure al proprio corpo fingere l’orgasmo durante il sesso, ed ecco perché. Si parte dalla fisicità: l’orgasmo rappresenta il culmine del piacere sessuale, un piacere che si può raggiungere solo in presenza di determinate condizioni. Ogni donna, in assenza di particolari patologie, sa come raggiungerlo: a scuola, a educazione sessuale, il ginecologo dice sempre che è un bene masturbarsi, perché serve a conoscere il proprio corpo e questo vale soprattutto per la donna, che presenta degli organi sessuali molto più complessi di quelli dell’uomo. Ma non raggiungerlo reiteratamente non consente al corpo di rilasciare quelle sostanze che fanno sentire bene e rilassate.

Per quanto riguarda la coppia, fingere l’orgasmo equivale a mentire con tutte le implicazioni del caso. Se l’uomo lo dovesse scoprire l’intero assetto della relazione potrebbe essere in pericolo: lui potrebbe chiedersi da quanto tempo la sua donna finge l’orgasmo, perché non ha detto la verità, e se ha mentito su altre cose. Si spezzerebbe così il legame di fiducia all’interno della coppia, che poi è quello su cui si fonda una normale relazione.

Inoltre, il sesso è una componente fondamentale di una relazione: non avere un sesso soddisfacente può portare ad affievolire quel legame tanto importante a livello sentimentale, o addirittura a trovare altrove la propria soddisfazione, con tutte le conseguenze del caso. Così, come sempre, quando si parla di amore e di sesso, la cosa più importante da fare è essere sinceri: non si deve temere di confessare al proprio partner di non aver raggiunto l’orgasmo, innanzi tutto perché insieme si può trovare una soluzione, e poi perché non è detto che la cosa dipenda dall’uomo, ma può darsi di essere prese da preoccupazioni, che come coppia potrebbero essere definitivamente risolte.

Fonte: Yourtango.