Fiorello è tornato nella prima serata di Rai Uno. È stato un nuovo debutto per lo show-man italiano, alle prese con “Il più grande spettacolo dopo il weekend”. Una singolare coincidenza ha voluto che proprio ieri il Presidente del Consiglio incaricato, Mario Monti, avviasse le consultazioni per la definizione della sua squadra di governo.

Un boccone troppo allettante perché Fiorello potesse lasciar perdere. Si apre lo spettacolo con un monologo che tocca tutti: Mario Monti, Silvio Berlusconi, persino Angela Merkel. Subito chiaro il riferimento al Presidente del Consiglio uscente:

Galleria di immagini: Silvio Berlusconi, dimissioni

«Non è successo niente in questi giorni per darci uno spunto sull’attualità, tranne le dimissioni più importanti. Sono passati 17 anni, nemmeno maggiorenne è diventato. Sono passati solo due giorni, lo sapete che quelli come lui il terzo risorgono, che state a fare feste. Ad Arcore ci sono bandane a mezz’asta».

Non solo Berlusconi, ma “raccontati” anche i festeggiamenti dell’opposizione:

«I comunisti festeggiavano, pensate che Fassino ha cenato».

Quando finalmente cita Mario Monti, arrivano anche ulteriori “frecciatine” al dimissionario Silvio Berlusconi. Riferendosi al futuro Premier:

«Ma chi gliel’ha fatto fare? Adesso che arriva a palazzo Chigi, apra il cassetto della scrivania. Magari trova il numero di telefono di qualche bella ragazza o qualche pillola blu».

La chiusura è però tutta internazionale, con la coppia Merkel-Sarkozy al centro delle attenzioni speciali di Fiorello e Michelle Hunziker, quest’ultima chiamata a tradurre ogni parola così che Angela Merkel non perdesse nulla del suo “messaggio”:

«Signora Merkel, quello che vi faceva tanto ridere, a lei al nano francese col capoccione (Sarkozy, ndr), se ne è andato. Tra un po’ non saremo più un problema per l’Europa, voi tedeschi siete fortissimi, siete la locomotiva europea, però ricordatevi: Italia-Germania 4-3, e nel 2006, 3-1».

Fonte: Corriere della Sera