Il caldo minaccia il piatto più amato dagli inglesi: il celebre “fish&chips” potrebbe infatti sparire dalle tavole britanniche per colpa dell’effetto serra . Aringhe, naselli ed alici prenderanno il posto del merluzzo per colpa del riscaldamento delle acque costiere della Gran Bretagna, che nel corso degli ultimi 30 anni hanno subito un notevole aumento di temperatura. Dal 1980 il termometro dei mari intorno al Regno Unito è salito di 1,6 gradi, quasi quattro volte di più rispetto all’aumento medio delle temperature globali degli oceani.

Callum Roberts, oceanografo alla York University, spiega: “Negli ultimi 35 anni, 15 delle 36 specie censite nel Mare del Nord hanno cambiato latitudine e i pesci che preferiscono acqua fredda si sono spostati a nord verso Islanda e Isole Faroe, mentre il pesce che predilige acqua più calda ha preso il loro posto arrivando da sud”.

Chi ama la versione originale del piatto a base di pesce e patatine fritte, dovrà quindi considerare l’idea di migrare, proprio come hanno fatto i merluzzi.

photo credit: Tojosan via photopin cc