Arriva dall’Asia e dagli Stati Uniti l’ultima novità per la {#cura del corpo}. Si tratta del Fish pedicure, un vero e proprio trattamento estetico e curativo riservato ai piedi che consiste nell’immergere gli stessi in vaschette piene di piccoli pesci grigi, i Garra Rufa anche detti “pulitori”, di origine mediorientale, i quali rimuovono le cellule morte ed espletano un’azione lenitiva.

Narra una leggenda che nel lontano 1917 un pastore turco avesse immerso la sua gamba ferita nelle acque calde di un fiume popolato da questi pesciolini. I Garra Rufa cominciarono a mordicchiare la pelle dei suoi piedi e della intera gamba e miracolosamente il pastore guarì nel giro di poche ore. Da allora la Fish pedicure è un trattamento usuale in tutta l’Asia anche se solo negli ultimi mesi è sbarcato anche in Italia.

Vediamo allora in cosa consiste questo nuovo tipo di pedicure e quali sono gli effetti benefici che ne possiamo ottenere.

Il trattamento dura 30 minuti durante i quali i Garra Rufa effettuano dei micro massaggi sui piedi che provocano un leggerissimo solletico ma anche benessere e un senso di rilassamento. Contemporaneamente rilasciano un enzima, il “Dithranol”, che agisce sulla rigenerazione cutanea, rendendo questo particolare trattamento molto utile in caso di eczema e psoriasi.

Al termine del pediluvio si applicano delle fasce dalla caviglia al ginocchio a azione defaticante per concludere con una maschera con paraffina o alghe che dona ai piedi una sensazione di freschezza e assoluta levigatezza.

Un altro effetto positivo può derivare a livello psicologico dal semplice contatto con i pesciolini, un incontro molto ravvicinato con questi simpatici animaletti può riportarci a uno stato di maggiore sintonia con il mondo della natura e dell’acqua in particolare liberando la nostra mente dallo stress e dalle tensioni accumulate quotidianamente.

I pesciolini utilizzati per il Fish Pedicure provengono da allevamenti e vengono alimentati con mangimi di prima qualità a base di spirulina, completi e nutrienti. La loro eventuale interazione con l’uomo è affidata unicamente alla loro libera iniziativa; vengono puntualmente controllati dagli Istituti zooprofilattici di competenza e, inoltre, dai tecnici dei punti nei quali è possibile svolgere il Fish Pedicure. Niente rischi per la salute, dunque.

L’Enpa, Ente nazionale protezione animali, ha interpellato il Ministero della Salute per verificare se nel caso della fish pedicure le normative nazionali vengano sempre applicate regolarmente e se i pesci siano sempre sottoposti a controlli sanitari preventivi prima di essere utilizzati nei centri estetici. In Svizzera per esempio le autorità hanno regolamentato il fish pedicure poiché lo stesso veniva svolto in locali non idonei, pertanto adesso viene sottoposto a controlli e limitazioni molto severe.

Fonte: Adnkronos.