Fitness e dieta: l’accoppiata vincente per ritrovare la linea e prepararsi alla bella stagione nel migliore dei modi. Uno senza l’altra non funziona, solo l’abbinamento dell’esercizio fisico corretto con la giusta alimentazione porta ai risultati sperati ovvero l’eliminazione dell’adipe in eccesso e la definizione della silhouette. Vediamo qual è il programma migliore da seguire sin da ora per tre volte alla settimana per almeno un mese.

Il risveglio dell’organismo parte fin dal mattino ecco perché i primi esercizi vanno effettuati subito dopo essersi svegliate. Sul letto a gambe distese respirare profondamente ed eseguire alcuni semplici movimenti di stretching allungando le braccia in alto, poi flettendo le gambe al petto e infine allungando il busto fino a toccare con le dita delle mani le piante dei piedi. Ripetere per cinque volte e poi via a far colazione.

Il primo pasto della giornata è forse il più importante perché permette di fare il pieno di energia e di concedersi qualche caloria in più che verrà facilmente smaltita nell’arco della mattinata. Per iniziare un caffè, oppure un orzo o un tè e una spremuta di arancia. Due 2 yogurt interi da 125 grammi ognuno e per chi ama la colazione salata 2 fette di pane tostato con 30 grammi di salmone affumicato. In questo modo si introdurrà un apporto calorico sufficiente ad affrontare gli impegni del giorno e anche il palato ne sarà deliziato.

A metà mattina è necessario fare uno spuntino che aiuti ad aumentare il metabolismo e bruciare più grassi. Si può optare per un frullato preparato con latte di riso, kiwi e una spruzzatina di cannella. Il kiwi è ricchissimo di vitamina C, oltre che di potassio e ferro, tutte sostanze ad alto potere antiossidante e antinfiammatorio. Il latte di riso invece è noto per la sua leggerezza, è privo di lattosio e di colesterolo e ricco di fibre, vitamine A, B, D e minerali, un valido aiuto per la linea e la salute.

A pranzo carboidrati. Meglio scegliere un piatto unico come pasta e legumi e salsa di pomodoro. I legumi sono leggeri, a basso contenuto calorico e ricchi di fibre e proteine, i carboidrati sono essenziali nel processo di metabolizzazione dei grassi.

A metà pomeriggio si può introdurre una pausa dolce con due quadratini di cioccolato fondente e 1 pera. A cena pesce e patate per nutrire i muscoli che aiutano a bruciare l’adipe. Il pesce, salmone o sgombro, sarà cucinato al forno con l’aggiunta di patate novelle che potranno anche essere cotte al vapore.

Per quanto riguarda il movimento fisico da abbinare a questo programma alimentare, bastano 20 minuti giornalieri. Anche una semplice passeggiata a passo veloce, meglio se prima di cena, aiuta a tenere sempre attivo il metabolismo che è il principale responsabile nel consumo delle calorie e quindi nel bruciare i grassi. Quando questo è ben stimolato funziona anche a riposo, perfino quando si dorme.

Per aiutare questo processo prima di dormire eseguire questo semplice esercizio: in piedi allungare le braccia in avanti con le palme verso il cielo e le dita che si toccano come se si tenesse una palla. Inspirando far salire le braccia sopra la testa e espirando riportarle verso il basso piegando leggermente le ginocchia. Ripetere per 3 volte.

Fonte: tgcom24