Per ottenere un fisico asciutto e modellato le donne farebbero di tutto, e la maggior parte di esse sono disposte a compiere qualunque sacrificio sia dal punto di vista alimentare sia atletico. Spesso, tuttavia, tutto questo non basta e ci si accorge, a distanza di tempo, che i progressi raggiunti sono scarsi.

Da cosa dipende? Quali sono gli errori più comuni che le donne commettono in materia di fitness? Per rispondere a questa domanda abbiamo dato un’occhiata ai consigli di alcuni esperti, tra i quali Fitz Koehler, autore del volume “The Everything Flat Belly Cookbook”. La linea giusta da seguire per conseguire lo scopo, in questo caso un corpo atletico e tonico, si basa su costanza, perseveranza e consapevolezza che si raggiunge lo scopo poco alla volta.

Galleria di immagini: Fitness

Uno dei primi errori che si fanno durante un allenamento, infatti, è proprio la mancanza di fiducia nelle proprie capacità. Questo atteggiamento positivo è fondamentale per rendersi conto quando lo sforzo deve essere potenziato, portandolo a un livello di maggiore difficoltà.

Anche pretendere di ottenere risultati ottimali in breve tempo è controproducente, soprattutto se per raggiungere la meta ci si impegna in allenamenti troppo intensivi che il fisico non è abituato a seguire. La regola ideale, invece, sarebbe quella di incrementare difficoltà e numero di esercizi solo del 10% ogni sessione di fitness, in modo da non strafare e consentire all’organismo di abituarsi al nuovo ritmo senza sforzi.

Un altro argomento molto problematico per le donne riguarda la zona addominale, la tanto agognata pancia piatta che si ottiene solo attraverso pesantissime sequenze di addominali. O ameno questo è quello che si crede, infatti per avere un ventre ben modellato e tonico è fondamentale accompagnare l’allenamento con un tipo di alimentazione sana.

“La maggior parte delle persone ha già i muscoli addominali. È più di una questione di farli venire fuori eliminando il grasso in eccesso. Quindi fitness e apporto calorico insieme”.

Un altro errore molto comune è trascorrere infinite ore in palestra, pensando che un allenamento intensivo sia la chiave per migliorare il proprio fisico in breve tempo e perdere peso. Meglio invece stabilire una tabella di marcia in partenza, un programma concordato con un personal trainer che è in grado di consigliare la quantità e la tipologia degli esercizi più adatti per ogni esigenza.

Infine, ecco un altro tasto dolente per la maggior parte delle donne: la bilancia. Gli esperti consigliano di non avere un’ossessione nei confronti del controllo del peso, infatti i chili segnalati dalla bilancia possono dipendere da molti fattori, come l’ora in cui ci si pesa e l’eventuale la ritenzione idrica. È invece opportuno verificare gli effetti prodotti da dieta e fitness direttamente sui vestiti che si indossano, che rivelano i progressi e il dimagrimento molto più della bilancia più sofisticata.