La Germania torna protagonista della nostra sezione cucina e lo fa con un’altra bella iniziativa a tutela dell’ambiente e della sostenibilità. Qualche tempo fa vi avevamo parlato della nascita del primo supermercato “no packaging” a Berlino, oggi invece vi parliamo del sito Foodsharing.de che aiuta a diminuire gli sprechi di cibo.

Ogni anno, infatti, in tutti i Paesi del mondo vengono sprecate enormi quantità di alimenti (vuoi perché scaduti, vuoi perché scartati dalla filiera della distribuzione in quanto non perfetti per essere messi in vendita..) che invece potrebbero essere consumati da chi ne ha bisogno.

Foodsharing funziona così: come ci suggerisce la parola, gli utenti condividono il cibo. In che modo? Se si hanno in casa prodotti prossimi alla scadenza, e se siamo certi che per allora non li avremo consumati, possiamo avvisare chi abita vicino a noi della possibilità di usufruirne. Meglio dare il cibo a chi ne ha necessità piuttosto che farlo scadere invano e gettarlo nella spazzatura. L’iniziativa, partita nella città di Colonia all’inizio del 2012, si è ormai diffusa in molte altre zone della Germania e si stima che abbia contribuito a non gettare 28 mila chili di cibo.

photo credit: Kees van Mansom via photopin cc