Avrebbe dovuto esibirsi ieri sera durante il concerto di chiusura della campagna elettorale di Letizia Moratti, ma ha dato forfait pochissimi minuti prima della sua esibizione. Stiamo parlando di Gigi D’Alessio, il famoso cantautore napoletano, il quale ha lasciato Milano ancora prima di esibirsi sul palco. E i fan non l’hanno affatto presa bene, perché un silenzio tombale dalla gestione della kermesse ha coperto l’intera manifestazione.

Il cantante partenopeo ha fatto sapere di aver glissato il concerto perché si è sentito minacciato dagli esponenti della sinistra e dalla Lega Nord, che l’avrebbero deriso per la sua partecipazione alla campagna della Moratti. In realtà, nessun rappresentante del PD ha proferito parola sulla sua esibizione, sono stati semmai gli utenti dei social network ad averlo preso in giro sulle pagine di Facebook, un po’ come è successo per il caso Red Ronnie.

Galleria di immagini: Letizia Moratti e Giuliano Pisapia

“Io credevo di partecipare a una festa, pensavo fosse una festa per la musica, per la Moratti, per il Pdl. Ma quando ho ricevuto tutte minacce da parte di chi ha un giro politico diverso, diciamo dalla sinistra, mi sono sentito cosi’ male che ho pensato di ritornare. Tra l’altro mi sono anche risentito su delle parole che qualche esponente della Lega ha detto”.

Proprio ieri sera, però, l’esponente leghista Matteo Salvini, in collegamento con la trasmissione Annozero di Michele Santoro, ha sottolineato come per la Lega non vi fosse alcun problema per il concerto di D’Alessio, specificando che avrebbe volentieri duettato con l’artista sul palco.

Decisamente più accesa è la reazione degli appassionati. Un video diffuso da Il Fatto Quotidiano ha reso noto come il pubblico si sia davvero innervosito per questa assenza illustre, in particolare perché gli amministratori, Moratti e Roberto Formigoni in testa, non avrebbero informato adeguatamente i presenti dell’accaduto. Un coro di voci, perciò, si è sollevato nei confronti del candidato sindaco, soprattutto da persone che hanno attraversato mezza Italia pur di vedere il loro idolo, accusandola di nascondere il forfait di D’Alessio approfittando dei presenti per “far numero” per ammaliare la stampa. A quanto pare, però, la notizia si è comunque diffusa in fretta nella piazza e molti hanno quindi deciso di abbandonare l’evento organizzato dal Pdl.

Stupisce, infine, la reazione dello stesso Formigoni che, interrogato sui motivi dell’assenza di D’Alessio dai giornalisti de Il Fatto, risponde scocciato:

“E chi glielo dice che non c’è Gigi D’Alessio. Lo dice lei?”

Peccato, però, che il cantante avesse già rilasciato le proprie dichiarazioni alla stampa ancora prima dell’inizio del ritrovo musicale, smentendo così il Presidente della Regione Lombardia.