I formaggi sono la passione per molte persone. Qualunque tipo rappresenta per alcuni una sorta di droga della quale è impossibile fare a meno, ma ogni formaggio è l’ideale per un tipo di preparazione differente: ogni ricetta ha i suoi dettami, per cui come orientarsi? A volte, in cucina si procede per tentativi, eppure non sempre i tentativo risultano efficaci. Ecco quindi alcuni consigli.

Compiendo una breve esplorazione delle ricette, si può partire dai formaggi morbidi. Formaggi come gorgonzola, stracchino, Philadelphia, si possono utilizzare su canapè, vol au vent, all’interno del sushi o anche per condire ortaggi come finocchio, sedano e cicorie crude. Un’altro utilizzo interessante è nel risotto, in particolare per il gorgonzola, che grazie alla muffa aggiunge colore. Da provare il risotto con radicchio e gorgonzola. Lo stracchino è l’ideale per chi è a regime di dieta dimagrante, così come il Philadelphia in versione light. Le versioni aromatizzate al salmone o alle olive possono sposarsi bene con i nachips, mentre quella al cioccolato può rappresentare un’interessante spuntino su pane o biscotti al burro.

=> SCOPRI le idee per ricette

Il tipo di formaggio più versatile è sicuramente l’emmenthal, che essendo anche filante può trovare utilizzo nella pasta calda o fredda, nell’insalata di riso, nel ripieno del gateau o della pizza di patate, nella pizza di carne. Se si vuole mettere in secondo piano la funzione del formaggio, in questi utilizzi va bene anche la sorresina, che ha un gusto meno forte dell’emmenthal, mentre la fontina è una via di mezzo. Tra i formaggi spiccatamente filanti c’è anche il gouda, assimilabile nell’intensità all’emmenthal, ma non sempre facilissimo da trovare nella grande distribuzione.

Per i carpacci, l’ideale sono grana e parmigiano, ma si può provare anche con il cheddar, soprattutto nelle sue differenti variabili, come quello alla birra. Sia da consumare crudo, sia nelle preparazioni, l’Asiago è una sorta di passe par tout, così come i vari pecorini e vaccini locali. Per una buona frittura possono essere utilizzati prodotti caseari come mozzarella o ricotta da friggere insieme a pane e panatura. Per un antipasto chic non possono mancare formaggi francesi come il brie e il camembert, che possono essere accompagnati anche da salumi senza essere messi in ombra sul palcoscenico del palato.

=> SCOPRI quali sono i migliori formaggi da grattugiare