Fox va all’attacco dei pupazzi. I Muppets sono comunisti? Ad avanzare questa singolare accusa non è stato un certo nostro ex Presidente del Consiglio, nel caso vi foste posti il dubbio, bensì il conduttore del notiziario economico del network americano, Eric Bolling.

I Muppets, secondo Bolling della Fox, lancerebbero infatti un messaggio comunista, anti-capitalista e contro l’industria del petrolio nella loro ultima pellicola, “I Muppets”, in uscita in Italia il 12 febbraio 2012.

Galleria di immagini: Muppets

La pellicola tra l’altro è risultata il maggiore incasso negli Stati Uniti delle ultime settimane, dietro soltanto all’enorme successo di Breaking Dawn.

Eric Bolling sembra essere però tra quelli a cui il film non è proprio andato giù. All’interno del suo programma “Follow the Money”, il conduttore ha infatti affermato che la pellicola dei Muppets non sarebbe altro che l’ennesimo tentativo da parte della Hollywood “comunista” e di sinistra di indottrinare le giovani generazioni e i bambini impressionabili contro il mercato del petrolio; il cattivo del film è infatti il perfido petroliere Tex Richman interpretato dall’attore Chris Cooper (American Beauty).

Bolling si è infatti chiesto:

«La Hollywood liberale sta usando le pellicole per fare il lavaggio del cervello ai nostri figli? I Muppets si sono uniti al movimento Occupy Wall Street

A questo punto la curiosità per vedere la “pellicola politica” dei Muppets anche sui nostri schermi è salita ulteriormente. Grazie a Bolling e alla sua involontaria pubblicità.

Fonte: MTV