Prosegue il cammino di Francesca Schiavone a Wimbledon. Dopo un difficile match con la numero 55 del tabellone, la ceca Barbora Zahlavova Strycova, la milanese vola al terzo turno del torneo inglese dove affronterà l’austriaca Paszek. Bene anche Francesca Pennetta, che avanza grazie alla vittoria sulla russa Evgeniya Rodina. Escono invece la Errani e, nel tabellone maschile, Andreas Seppi.

Galleria di immagini: Francesca Schiavone

Le due azzurre raggiungono l’altra connazionale, Roberta Vinci, approdata al terzo turno con il successo sulla canadese Marino per 7-6 6-2. Come dicevamo non facile la prova per Francesca, con la Strycova mai disposta a mollare. La Schiavone appare molto decisa e nonostante nel primo set non sfrutti ben 3 palle break, riesce a conquistarne una quarta con cui fa sua la frazione per 7-5. Sostanziale equilibrio anche nella seconda e decisiva metà, almeno fino al break della milanese sul 4-2. A quel punto il tennis dell’italiana aumenta di intensità ed efficacia da fondo campo e chiude il set sul 6-3.

Ieri era poi il giorno del suo compleanno e il pubblico di Wimbledon ha deciso di mostrare il suo affetto alla Schiavone intonandole un augurale “Happy Birthday”. Questo il commento a fine gara apparso su LiveTennis.it:

“Lei non mi dava ritmo, la palla dovevo sempre spingerla io. Mi rispondeva spesso in maniera differente e probabilmente io a volte avevo troppa fretta di chiudere il punto. Poi nel momento importante non mi sono fatta scappare le occasioni che mi ero costruita. Ad esempio nel secondo set, sul 5-3, ho servito molto bene chiudendo il match senza rischiare nulla”.

Più agevole il successo di Flavia Pennetta, ancora alla ricerca della migliore condizione per via di un problema alla spalla che l’ha tenuta fuori un mese. L’avversaria non era di quelle impossibili, appena 82esima nel ranking mondiale, ma utile a riportare un po’ di fiducia nella mente della brindisina. 6-4 6-2 il punteggio finale e Pennetta che affronterà al terzo turno la vincente tra la francese Marion Bartoli e la spagnola Lourdes Dominguez Lino. Le parole dell’italiana dopo il match:

“Oggi sono stata più incisiva, sono andata più a rete, sto ritrovando i nuovi schemi che avevo provato in Australia a inizio stagione prima dell’infortunio alla spalla. Ora va bene, ho anche servito più forte, l’infortunio è solo un ricordo”.