Niente bis per Francesca Schiavone al Roland Garros, la tennista azzurra, arrivata in finale con merito anche nell’edizione appena conclusa dello slam parigino, ha infatti ceduto all’avversaria, la cinese Na Li, non riuscendo quindi a ripetere la vittoria dello scorso anno, quando trionfò sulla terra rossa entrando di diritto nella storia del tennis mondiale.

Una vittoria netta e forse un po’ a sorpresa quella della cinese, che ha superato la Schiavone senza troppi affanni con un risultato netto, un 6 4, 7 6 che, nonostante tutto, non ha mancato di far recriminare i tifosi della tennista milanese.

Galleria di immagini: Francesca Schiavone

Il “caso“, se così si può chiamare, è avvenuto al dodicesimo gioco del secondo set, sul punteggio di 40-40 e sul 6 5 per l’italiana: è stato allora che il giudice di sedia Louise Engzell, dopo essere andato a controllare i segni della palla sulla terra, ha dato per buono un rovescio a due mani di Na Li che sembrava invece essere finito fuori.

A nulla sono valse le proteste di Francesca Schiavone, che ha ripreso così il gioco con la delusione di non poter giocare il set point ormai dato per assodato, con la conseguenza di giocare da quel momento in avanti in preda a un certo nervosismo, facendo incanalare il match verso il 7 6 finale che ha decretato la vittoria della cinese e il mancato bis dell’azzurra.

Nel complesso della partita l’episodio ha inciso un po’, ma va detto che la vittoria di Na Li è sembrata più che meritata, anche per via di una Schiavone evidentemente stanca, come ammesso dalla stessa protagonista nelle interviste rilasciate a margine di un incontro con gli sponsor dopo la finale persa:

“Un po’ di “spa” la faccio volentieri. Un po’ di massaggi e un po’ di coccole mi faranno un gran bene. Delle sane cene e pranzi con i miei amici e la famiglia, e poi andrò a giocare un po’ a golf. Mi rilassa e mi tiene in competizione. Riprenderò l’attività tra un paio di giorni. La cosa principale è ritrovare la migliore forma fisica e cambiare delle cose per l’erba: stare più bassi, avere più potenza sulle gambe, accorciare un po’ i movimenti, spingere fin nelle prime giocate. Sarebbe bello prendersi delle belle soddisfazioni anche lì”.

Insomma si guarda avanti e precisamente a Wimbledon, che diventa così il prossimo obiettivo dell’italiana:

“È un’opportunità, mi auguro di riuscire a scaricare un po’ questi giorni e a riposarmi, mi serve”.

Dopo il riposo si partirà quindi per l’Inghilterra, dove i tifosi si augurano che Schiavone possa compiere una nuova impresa, l’ennesima.

Update: Purtroppo, come si può vedere guardando la classifica, Francesca, nel ranking WTA perde due posizioni, ritrovandosi settima e scavalcata dalla cinese Na Li, che va a guadagnare il quarto posto. Dopo il Roland Garros anche Flavia Pennetta perde due posizioni, passando dal 19esimo al 21esimo posto.