Gli uomini sono un vero e proprio enigma? Per molte donne è così, forse perché durante il corteggiamento appaiono tutti così perfetti, da non lasciare intendere di essere degli idioti. Certo, magari gli amici cercano di mettere sul chi va là, ma in fondo lo fanno sempre: è il compito degli amici essere iperprotettivi, così dopo un po’ non si fa caso alle loro osservazioni. Gli amici però sono importanti, e se lui vuole far veramente parte della vita di una donna, stringe con loro almeno un rapporto civile o se non altro non scorda i loro nomi.

Un indizio durante il corteggiamento per “scartare” un po’ di uomini è che lui non si interessi a quello che la donna ha da dirgli della propria vita personale. Forse l’uomo in questione è troppo proiettato su se stesso, oppure semplicemente è un tipo da una notte e via che non vuole sapere troppo per evitare da parte della donna un eccessivo coinvolgimento nel rapporto. Oppure c’è anche chi dà l’impressione di non ascoltare mai: se lui è interessato, pende da ogni singola parola della donna. Anche l’egoismo tra le coperte non è un buon sintomo di intelligenza.

Un altro indizio che lui sia troppo proiettato sulla propria persona è la vanità. “Vanità, il tuo nome è donna” scriveva William Shakespeare, ma in tempi di parità sessuale anche l’uomo cerca di apparire sempre al meglio. Ci sono però delle situazioni in cui è accettabile che non si sia al massimo, come per esempio dopo essere stati insieme tra le lenzuola: in quei casi, se lui cerca di aggiustarsi i capelli o di risistemarsi troppo in fretta, forse è giunto il momento di scaricarlo. Se cura eccessivamente il suo look in maniera maniacale, magari andando in palestra praticamente tutta la settimana e ad esempio si fa l’abbronzatura artificiale, forse non è l’uomo giusto.

Un atteggiamento che dà effettivamente l’idea che lui sia un idiota è la gestione del tempo con le donne: ci sono uomini che fanno programmi solo dopo le dieci di sera, come se tutti fossero lì pronti ad attenderli, e altri addirittura che programmano la settimana secondo i propri spazi. Un rapporto non può essere alla pari con queste premesse, ci sarà sempre uno dei due, in questo caso l’uomo, che imporrà le proprie priorità. Lo stesso vale per gli impegni di lavoro: basta con gli uomini iperimpegnati e interessati solo alla carriera. E soprattutto un uomo interessato risponde immediatamente al telefono. Naturalmente non è ammessa neppure la cancellazione delle chiamate non risposte, solo per dire “ma sei certa di avermi chiamato, non ho trovato nulla sul cellulare”.

Poco carina è anche la propensione di far pagare la donna quando si è fuori al ristorante. Di questi tempi, le donne sono molto orientate a dividere tutto ciò che fa parte della loro vita a due, contro la tradizione “cavalleresca” di lasciar pagare l’uomo, ma lasciar pagare la donna è completamente inaccettabile e sintomo che forse l’uomo non ci tiene a fare una figura dignitosa.

Un uomo beone poi è il più imbarazzante di tutti. Va bene divertirsi, essere un po’ brillo, specialmente nelle occasioni come feste e compleanni, ma non costringere la donna a portarlo a casa tutte le volte che lui si ubriaca. L’alcol inoltre dà poca lucidità per il dopofesta: se non ci vuole ritrovare nella scena di “Trainspotting” in cui Spud si addormenta e si lascia letteralmente andare ai bisogni nel letto della sua ragazza, meglio lasciar perdere un uomo così.

Fonte: CollegeCandy.