Quando ancora si usava il rullino per scattare fotografie si poteva rimanere spesso insoddisfatti dei risultati raggiunti tanto da essere costretti, nei casi più disperati, a sbarazzarsi degli orridi scatti. Con l’avvento delle fotocamere digitali, invece, è scoppiata la foto mania: tutti possono diventare dei “bravi” fotografi, controllando di volta in volta il risultato di ogni scatto e aggiustandolo in real time con impostazioni software. Oggi, però, possiamo assistere ad una nuova evoluzione della fotografia con Finepix real 3D W1 di Fujifilm, la fotocamera che immortala il mondo in 3D.

Non è certo le prima volta che incontriamo prodotti di questo genere, tempo fa vi avevamo già presentato Wooo, il telefonino con fotocamera 3D di Hitachi. Fujifillm ha però notevolmente migliorato la tecnologia e il servizio offerto ad un costo più o meno accessibile.

La fotocamera in questione costa circa 600 dollari, ai quali associare una spesa aggiuntiva di 500 dollari per l’acquisto di un Picture Viewer da 8 pollici (molto simile ad una cornice digitale) per visualizzare i migliori scatti. Sia il Viewer, che il retro display LCD da 2,8 pollici della fotocamera, sono dotati di una particolare tecnologia in grado di sovrapporre più immagini ad un diverso livello di profondità (regolabile), in modo da dare l’illusione di una percezione tridimensionale della realtà. La stessa tecnologia è applicata anche alla modalità videoclip, così, in entrambi i casi, avrete l’impressione che le immagini possano uscir fuori dal display.

Su richiesta Fujifilm stamperà le vostre foto 3D per un costo di circa 7 dollari a copia.

Le specifiche tecniche sono di tutto rispetto: 10 milioni di pixel; zoom complessivo (combinazione digitale e ottico) da 3.8x per il formato 3D e 17.1 per quello 2D; lunghezza focale delle lenti di 6.3 – 18.9mm; scatto a ripetizione con il quale acquisire fino a 40 frame per secondo; alloggiamento per schede SD e SDHC e molto altro ancora in soli 260 grammi.

Non resta che provarla.