Molti non lo sanno ma anche da spento il PC continua a consumare energia. Se resta collegato alla rete elettrica, infatti, continua a disperdere inutilmente una quantità compresa tra 1 e 4 watt ogni ora: potrebbe sembrare una quantità minima, ma provate a moltiplicarla per tutti i computer del mondo e avrete la percezione di quanta corrente elettrica si consumi inutilmente, soprattutto visto il periodo di crisi economica.

Fujitsu Siemens ha cercato di ovviare a questo problema, progettando il primo computer che in stand-by non consuma energia.

Parliamo del Fujitsu Siemens Esprimo 7935, presentato recentemente al Cebit 2009 di Hannover, rispettoso dell’ambiente non solo per il fatto che non consuma energia superflua, ma anche perché è costruito con materiali riciclabili.

Il concetto si basa su una nuova modalità di spegnimento “soft”, una sorta di ibernazione durante la quale il computer diventa totalmente inattivo, ma allo stesso tempo pronto a ripartire dopo pochi secondi. Nulla è tralasciato e perfino l’alimentatore, accusato spesso di consumare energia inutile per il funzionamento del sistema, è in grado di ottimizzare il consumo di energia elettrica dell’89%.

Il Fujitsu Siemens Esprimo 7935 è disponibile ad un prezzo compreso tra 600 e 700 euro.