In un centro ricerche privato statunitense, l’Aptuit Centre for Drug Discovery and Development, è stato scoperto un farmaco in grado di bloccare un tipo di recettori della dopamina che vengono comunemente legati alla dipendenza dalla nicotina. Se confermati i risultati, questa ricerca potrebbe rivelarsi un valido aiuto per smettere di fumare.

Questo farmaco è stato testato sui babbuini e topi prima resi dipendenti dalla nicotina, e il team dell’Aptuit Centre for Drug Discovery and Development ha reso noto che i risultati ottenuti sono stati molto promettenti, pertanto è stato annunciato che presto inizierà la fase sperimentale anche sull’uomo.

«Questi primi test hanno mostrato che è possibile eliminare la dipendenza senza l’astinenza che di solito è associata e dopo i test sull’uomo il farmaco potrebbe entrare a far parte di quelli usati per smettere di fumare».

Così hanno commentato i ricercatori quanto ottenuto: trattasi di un nuovo passo in avanti nella lotta contro il fumo, che ogni anno uccide milioni di persone in tutto il mondo. Con tale farmaco si potrebbe desiderio di nicotina e potrebbe essere utile soprattutto una volta che i fumatori hanno smesso di fumare, limitando il rischio di ricadute.