Il fumo, anche passivo, può provocare gravi danni alla salute del feto. Ecco un nuovo allarme eche mette in guardia le donne in gravidanza, non solo invitate a tenersi lontane da sigarette e simili, ma anche da persone che fumano vicino al pancione.

I rischi per il nascituro non sono pochi, si parla infatti di malattie congenite e di morte fetale, anche se la madre è entrata in contatto con grandi quantità di fumo passivo prima della gestazione.

Galleria di immagini: Fumare

Per una donna incinta, respirare il fumo delle sigarette anche senza praticare personalmente questo vizio aumenta la probabilità che il bambino possa nascere morto o affetto da patologie gravi. Ma non solo: si parla anche di parto prematuro e di basso peso alla nascita. Questo è quanto affermato da una ricerca portata avanti dall’Università di Nottingham, che ha reso noti alcuni dati statistici allarmanti.

Per quanto riguarda la morte fetale, si parla infatti di una percentuale di rischio pari a circa il 23%, mentre il 13% dei neonati potrebbe presentare difetti congeniti. Sono gli stessi ricercatori a mettere in guardia le future mamme che hanno a fianco mariti, o compagni fumatori: se a fumare è una persona che vive nella stessa abitazione della donna incinta, infatti, i pericoli per il feto aumentano maggiormente.

“Il fumo respirato dalle madri durante la gravidanza è ben riconosciuto quale possibilità di causare una serie di rischi gravi per la salute del nascituro, compresa la mortalità fetale, basso peso alla nascita, parto prematuro e una serie di gravi anomalie congenite quali la palatoschisi, piede torto e problemi cardiaci. Dal momento che il fumo passivo comporta l’esposizione alla stessa gamma di tossine del tabacco vissuta dai fumatori attivi, anche se a livelli inferiori, è probabile che entrando in contatto con il fumo passivo aumentii anche il rischio di alcune o di tutte queste complicazioni.”

Ecco come il Dottor Jo Leonardi-Bee, responsabile del Centro Studi del Regno Unito per il controllo del tabacco, illustra i danni del fumo passivo in gravidanza.