Per come era partita la 71esima edizione di Miss Italia, il successo era quasi scontato: sabato la trasmissione, dopo aver messo a tacere il “mistero del Trans” tra le finaliste, è riuscita a ottenere uno share del 21.71% con un ammontare di 3.435.000 spettatori. Tuttavia, a causa della serata calcistica di serie A, il programma ha perso circa tre milioni di telespettatori.

Questa sera, la kermesse continuerà con la celeberrima Sophia Loren come super-ospite per la serata finale. Nel frattempo, non mancano le polemiche: durante la prima serata del concorso, ci sono state forti critiche all’organizzazione degli scorsi anni.

A parlare è stato il capostruttura di Rai Uno Antonio Azzalini, il quale sosteneva che le passate edizioni non erano state preparate adeguatamente. Addirittura, Azzalini ha definito Miss Italia una “esposizione di carne”.

Per fortuna Milly Carlucci si è subito attivata per salvare la situazione e mettere freno a una gaffe che poteva rovinare completamente la serata:

Miss Italia non è mai stata così.

Ad aiutarla è intervenuta anche Patrizia Mirigliani, organizzatrice del concorso di bellezza, la quale ha difeso a spada tratta le conduzioni delle edizioni passate:

Abbiamo sempre tutelato le ragazze e la loro immagine. Con Carlo Conti le ragazze cantavano, ballavano e recitavano pure. Con Fabrizio Frizzi, prima, c’erano talk show lunghissimi voluti proprio per far esprimere tutte le ragazze. Sono più di vent’anni che siamo in Rai e mi addolora questa infelice osservazione di un funzionario perché la Rai e tutti i conduttori hanno sempre abbracciato in pieno finora la nostra linea di tutela delle ragazze, compresa Milly Carlucci che oggi ha portato quei talenti in scena in modo così glamour con le serate di Miss Eleganza e Miss Cinema.

Aspetteremo questa sera per vedere se il programma, durante la finalissima, riuscirà a incrementare lo share ottenuto nelle serate precedenti.