Se la moda viene spesso accusata di essere ripetitiva nel riproporre di tanto in tanto collezioni in voga nelle varie “epoche” economico-culturali che hanno caratterizzato le decadi del dopoguerra del secolo scorso, da oggi, grazie a CuteCircuit, potremmo aggiungere nella passerelle modelle che vestono LED e swarovski.

Il primo abito realizzato con questo nuovo “stile”, e battezzato GalaxyDress, è stato da subito fregiato del titolo “il più grande vestito LED del mondo” e noi potremmo aggiungere che sarà anche il più appariscente.

Il vestito è composto da ben 24.000 minuscoli LED di 2×2 mm, alimentati da una piccola batteria, simile a quelle utilizzate per gli iPod, in grado di fornire l’alimentazione necessaria per illuminare ogni singolo diodo per almeno un’ora.

Come se non fosse abbastanza, l’abito è stato reso ancora più scintillante grazie all’aggiunta di altri 4.000 piccoli cristalli swarosvki.

Potrebbe essere ancora lontano il giorno in cui giovani signore potranno presenziare nei salotti della nobiltà sfoggiando, è proprio il caso di dirlo, tutto il proprio splendore con GalaxyDress, ma, per il momento, possiamo almeno godercelo nell’esposizione Fast Forward, allestita presso il Science and Industry museam di Chicago, che raccoglie nuovi design e concept di prodotti di facile collocazione in un futuro non proprio così lontano.