Avere le gambe pesanti è un problema assai più frequente nelle donne che negli uomini. Questo fastidio provoca una sorta di intorpidimento e di pesantezza agli arti inferiori, rende difficoltosi i movimenti e fa avvertire un senso di stanchezza generale. Le gambe pesanti possono essere la conseguenza di una serie di cause piuttosto varie e che solitamente si individuano in:

  • carenza di magnesio – soprattutto nei periodi più caldi dell’anno, quando si suda di più e si perde un maggior quantitativo di sali minerali. Oltre che con l’intensificazione del consumo di cibi che lo contengono (frutta secca, cacao, fagioli, frutta e verdura), la carenza di magnesio può essere tenuta a bada assumendo degli integratori;
  • peso in eccesso – avere molti chili in più influisce certamente sulla stanchezza delle gambe, che devono far maggior fatica per portare il corpo;
  • sedentarietà – star ferme nella stessa posizione per tante ore e farlo quotidianamente, oltre che incidere in negativo sulla salute in generale, va a colpire profondamente anche l’apparato circolatorio e la muscolatura, che perde di tonicità, facendo poi avvertire la classica pesantezza delle gambe;
  • ritenzione idrica – quando si accumulano molti liquidi in eccesso, che vanno a depositarsi anche e soprattutto sugli arti inferiori, avvertire le gambe pesanti è il sintomo più comune.

Gambe pesanti: esercizi da fare

Per contrastare il fenomeno delle gambe pesanti si possono eseguire alcuni esercizi fisici in grado di far avvertire in modo minore, o di prevenire del tutto, questo fastidio. Si tratta di esercizi molto semplici da fare, che richiedono pochi minuti di tempo al giorno ma che in cambio possono garantire un beneficio concreto e immediato. I migliori da effettuare sono i seguenti:

  • poggiare le mani sulla spalliera della sedia, uno dei due piedi fa un passo indietro rispetto all’altro mentre il ginocchio dell’altra gamba si piega leggermente; a questo punto contrarre i glutei e restare in questa posizione per qualche istante. L’esercizio va poi ripetuto con le gambe posizionate in senso inverso;
  • divaricare le gambe e poggiare le mani alla spalliera della sedia; in questa posizione contrarre gli addominali e abbassare le spalle per poi rialzarsi lentamente fino a sollevarsi sulle punte. L’esercizio va ripetuto per quindici/venti volte;
  • posizionare un ginocchio a terra e allungare l’altra gamba, facendo poggiare il suo tallone a terra. Stando in questa posizione bisogna cercare di afferrare la punta del piede con la propria mano. L’esercizio va ripetuto a gambe alternate;
  • distendersi a terra e poggiare sui gomiti; le gambe vanno stese in modo che i piedi assumano la caratteristica posizione a martello. In questa pozione flettere in avanti le punte dei piedi e ripetere l’esercizio per almeno quindici/venti volte.

Gambe pesanti: esercizi in gravidanza

Le gambe pesanti sono un problema piuttosto frequente e tipico della gravidanza. La donna che aspetta un bambino, qualora non viva particolari situazioni nel corso della gestazione, può sempre concedersi una blanda attività fisica. Se si avverte pesantezza alle gambe in gravidanza ci si può sdraiare sul letto e tenere le gambe in posizione leggermente rialzata, aiutandosi con dei cuscini. In questo modo si stimola la circolazione sanguigna e si allevia il senso di pesantezza avvertito alle gambe.